Evasione "simbolica" e arresto per Sallusti. Processato, ritorna ai domiciliari

ultimo aggiornamento: 01 dicembre, ore 21:53
Milano - (Adnkronos) - Durante l'udienza per direttissima il giudice ha stabilito che potr uscire due ore al giorno. Torner in aula per l'evasione il 6 dicembre. Dopo aver ricevuto il provvedimento nella sede del quotidiano (VIDEO), la polizia lo ha accompagnato a casa, ma lui uscito ed stato arrestato. Da Mentana a De Bortoli, l'informazione fa quadrato


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 1 dic. (Adnkronos) - Il giudice di Milano Carlo Cotta ha convalidato l'arresto per evasione di Alessandro Sallusti, ma ha disposto i domiciliari perch il direttore de 'Il Giornale' si impegnato a rispettare le prescrizioni imposte e ha spiegato che l'evasione di stamane stato un gesto simbolico.

Sallusti, secondo quanto stabilito, potr uscire due ore al giorno e dovr tornare in aula, per il processo per evasione, il prossimo 6 dicembre.

Questa mattina il direttore stato prelevato nella sede del quotidiano dalla polizia che gli ha notificato il provvedimento degli arresti e lo ha condotto nella casa in via Soresina dove doveva trascorrere i domiciliari decisi dopo la condanna a 14 mesi per diffamazione.

Dopo neanche cinque minuti, per, Sallusti uscito dalla sua abitazione ed stato arrestato per evasione dagli stessi agenti che lo avevano portato a casa.

Condotto in Questura a Milano, il direttore stato processato per direttissima. A testimoniare la loro solidariet i giornalisti Vittorio Feltri e Filippo Facci, ma anche Tiziana Maiolo. A difendere il direttore de 'Il Giornale' i legali Valentina Ramella e Salvatore Lo Giudice. Si unito al collegio difensivo anche Ignazio La Russa, ex ministro ed esponente del Pdl.

Entrando nel Palazzo di Giustizia ad alcuni fotografi sono state cancellate le immagini e i video fatti, mentre Sallusti non ha rilasciato dichiarazioni. Il direttore ritiene comunque ingiusta la condanna a 14 mesi per diffamazione. A esprimere la sua solidariet su Twitter anche il presidente della Regione Lombardia Formigoni.

Questa mattina, sempre su Twitter, il direttore aveva proposto ''uno scambio alla Procura: voi non violate la sede de 'Il Giornale', io mi consegno a San Vittore e poi fate quel che volete''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa