Cortei anti-crisi, Cancellieri: "Foto degli scontri? Allora facciamole vedere tutte"

ultimo aggiornamento: 15 novembre, ore 19:07
Roma - (Adnkronos) - Il ministro dell'Interno: "Io porterei anche la foto del poliziotto a cui hanno spaccato il casco in testa. A questo punto, foto per foto, parliamone". Alemanno: ''Sui cortei manca un indirizzo chiaro. Da 4 anni anni chiedo regolamentazione'' (VIDEO). Scontri in tutto il Paese, a Roma guerriglia tra studenti e polizia, 126 identificati e tre arresti (VIDEO 1 - 2 - 3). Grillo ai poliziotti: ''Toglietevi il casco e schieratevi con i ragazzi''. Due agenti feriti a Padova (FOTO 1 - 2). Il poliziotto aggredito con mazza da baseball a Torino all'Adnkronos: ''Minuti d'inferno''


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 15 nov. (Adnkronos) - ''Una foto l'effetto finale di qualcosa che magari si svolto prima. Io porterei anche la foto del poliziotto a cui hanno spaccato il casco in testa. A questo punto... foto per foto, parliamone''. Lo dice il ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, a margine di un convegno dell'Anfp a Roma, in merito alle polemiche su foto e video che mostrano interventi decisi da parte delle forze di polizia ieri durante gli scontri.

''Che poi tutto si possa fare meglio - aggiunge - non lo metto in dubbio, ma vorrei che le cose venissero viste con seriet per quelle che sono''.

''Chi fa le manifestazioni - conclude Cancellieri - le faccia in maniera libera ma secondo le disposizioni che vengono date. Libert di manifestazione, nel rispetto della libert di tutti di vivere una vita serena''.

''La situazione ieri non era facile, c'era tutta l'Italia che bolliva, con manifestazioni da Nord a Sud del Paese e cortei che non hanno seguito i percorsi stabiliti ma sono andati altrove. E' facile dire le cose dopo,ma dobbiamo pensare che le forze dell'ordine hanno operato in condizioni difficili e complesse'' dice il ministro.

''Non era facile in quel momento - rimarca - perch, se guardate, il panorama nazionale era molto, molto pesante...''. ''Ho espresso solidariet ai poliziotti che sono stati feriti, 12 complessivamente, e alcuni feriti anche gravi''.

Rivolgendosi poi al sindaco di Roma, il ministro dice: "C' un protocollo d'intesa tra Prefettura e Comune su questo tema. Alemanno ha ragione, perch tutto poi cade su Roma, ma la capitale la capitale...''.

Replica Alemanno: ''Sui cortei, sul modo di manifestare bisogna dare una regolamentazione diversa, anche perch ieri i cortei erano in larga parte non autorizzati e violenti. Lo ripeto - prosegue Alemanno - sui cortei manca un indirizzo chiaro e tutto questo non fa che peggiorare la situazione''.

E ancora: ''Il governo si deve impegnare con norme che regolamentino il diritto a manifestare perch altrimenti rischiamo di trasformare la citt in un campo di battaglia''.

Dagli Stati generali della Cultura, al Teatro Eliseo di Roma, riferendosi agli scontri di mercoled in tutta Italia, il presidente della Repubblica Napolitano dice: ''Bisogna evitare l'infiltrazione in manifestazioni pacifiche di soggetti violenti che fanno danno alla stessa causa di quelli che manifestano''.

"Fate valere le vostre legittime preoccupazioni, esigenze, insofferenze, proteste, facciamolo con il massimo sforzo di razionalit e di responsabilit, perch solo cos potremmo portare la cultura pi avanti e il Paese fuori dalla crisi" aggiunge il Capo dello Stato, rivolgendosi agli studenti presenti in sala.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa