Famiglia: con decreto legislativo mai piu' figli di serie A e serie B/Scheda

ultimo aggiornamento: 12 luglio, ore 14:07

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 12 lug. (Adnkronos) - ''Mai piu' figli divisi in categorie di serie A e di serie B'': questo, nelle parole del presidente del Consiglio Enrico Letta, l'obiettivo del decreto legislativo varato dal Consiglio dei Ministri in materia di filiazione. Da oggi, dunque, solo figli senza aggettivi. Il provvedimento prevede la modifica della normativa vigente per eliminare ogni residua discriminazione rimasta nel nostro ordinamento fra i figli nati nel e fuori dal matrimonio, cosi' da garantire la completa eguaglianza giuridica. La classificazione dei figli scompare dal Codice Civile. Il decreto legislativo, proposto dal presidente del Consiglio e dai ministri dell'Interno, della Giustizia, del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il ministro dell'Economia, sancisce dunque il principio dell''unicita'' dello stato di figlio, senza piu' alcuna distinzione tra figli legittimi e naturali. La filiazione fuori dal matrimonio avra' gli stessi effetti successori, ai fini dell'eredita', nei confronti dei parenti.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Famiglia
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa