Occhio alle ricette dei blog, contengono troppi grassi e sale

ultimo aggiornamento: 07 novembre, ore 14:45
Roma - (Adnkronos Salute) - Studio Usa sui siti pi popolari con oltre 2 mln di visite al mese: le pietanze da un punto di vista calorico "erano accettabili, ma avevano anche un eccessivo contenuto di grassi saturi e sodio"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 7 nov. - (Adnkronos Salute) - Sono migliaia i siti web e i blog dedicati al mondo della cucina e dell'alimentazione. Punto di riferimento per consigli, ricette e spunti fantasiosi per inventare e sperimentare davanti ai fornelli. O per mettersi a dieta senza rinunciare al gusto. Ma non tutto oro quel che luccica. "Spesso i piatti presentati, pur avendo un contenuto calorico accettabile, presentano un eccessivo contenuto di grassi saturi e sodio. Inoltre, molte aziende alimentari sponsorizzano questi siti, cos le ricette diventano una pubblicit per i loro prodotti. Un rischio che pu incidere sull'equilibrio nutrizionale di chi riproduce le ricette a casa". E' quanto avvertono i ricercatori del Simmons College di Boston nello studio pubblicato sul 'Journal of Nutrition Education and Behaviour'.

"Inoltre - aggiungono - la perfezione delle immagini virtuali dei piatti postati sui blog pu attrarre i cuochi in erba pi del valore nutrizionale delle ricette"

"Abbiamo identificato 6 blog molto popolari, dedicati all'alimentazione - afferma Elizabeth Schneider, autrice della ricerca - siti che arrivano ad avere anche 2 mln di visite al mese. Un bacino enorme che ha il merito di veicolare anche messaggi educativi sull'alimentazione pi corretta". La ricerca ha esaminato 96 ricette di antipasti, classificate poi in base al loro ingrediente principale. Nel complesso le pietanze da un punto di vista calorico "erano accettabili, ma avevano anche un eccessivo contenuto di grassi saturi e sodio", precisa Scheneider. Una eccezione i piatti vegetariani.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
non ci sono tag per questa notizia
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa