Roma, baby prostitute a Parioli: clienti iscritti nel registro indagati

ultimo aggiornamento: 30 ottobre, ore 17:54
Roma - (Adnkronos/Ign) - Rischiano condanne da uno a 6 anni di reclusione per prostituzione minorile. Roma, 14enne e 15enne si prostituiscono in appartamento: 5 arresti


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 30 ott. (Adnkronos/Ign) - Sono indagati per prostituzione minorile i clienti delle due ragazze che si prostituivano ai Parioli. Alcuni sono gi stati identificati e sono iscritti nel registro degli indagati, mentre altri sono in via di identificazione. Rischiano, secondo quanto prevede la legge, condanne da uno a 6 anni di reclusione. La legge infatti, secondo le pi recenti innovazioni, punisce con la condanna da uno a sei anni di reclusione chi compia atti sessuali con persone d'et comprese tra i 14 e i 18 anni in cambio di denaro o di altre utilit economiche.

Si svolto intanto l'interrogatorio di garanzia, in carcere, per le cinque persone coinvolte nell'inchiesta. Secondo quanto si apprende, non tutti hanno risposto alle domande del gip di Roma Maddalena Cipriani e chi ha accettato di rispondere alle richieste del magistrato avrebbe cercato di sminuire le proprie responsabilit. Le giustificazioni, comunque, non avrebbero avuto alcun effetto e la posizione degli arrestati sarebbe rimasta immutata. Restano perci in carcere il militare Nunzio Pizzacalla, di 34 anni, Mirko Ienni di 38, il commercialista Riccardo Sbarra di 35 e Michael Mario De Quattro, di 29 anni, cliente di una delle ragazze. In carcere c' anche la madre di una delle ragazze accusata di avere spinto la figlia a prostituirsi sfruttandola.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa