Settore fra le prime industrie del Paese

Slot legali in casa, 1000 nuovi giochi online Un giro d'affari che cresce del 52% all'anno

ultimo aggiornamento: 05 dicembre, ore 16:29
Roma - (Adnkronos) - Da luned baster introdurre codice fiscale e numero di carta credito per giocare. Le entrate da scommesse e giochi rappresentano un fatturato che vale il 5% del Pil. Il senatore Lauro (Pdl): ''Non trova pi limiti la scandalosa offerta di gioco d'azzardo del governo Monti, del tutto incurante della devastazione sociale in atto''


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 5 dic. (Adnkronos) - Le slot machine entrano nelle case degli italiani. Da luned, secondo quanto sottolinea il 'Corriere della Sera', pi di mille nuovi giochi di modello slot saranno legalmente online. ''Basta introdurre codice fiscale e numero di carta di credito, quindi giocare sul computer dal sof in soggiorno'', si legge sul quotidiano.

''Secondo i Monopoli dello Stato - viene rilevato - non che l'applicazione di una legge di due anni fa''. Secondo i dati, ''nelle scommesse legali gli italiani hanno speso 15,4 miliardi di euro nel 2003 e 79,8 miliardi nel 2011. E' un incremento del 52% all'anno, per un fatturato che vale il 5% del Pil e mette il settore fra le prime industrie del Paese. In base ai dati dei Monopoli, in Italia la spesa media in scommesse per abitante maggiorenne stata di 1.586 euro nel 2011: il 13,5% del reddito''.

Quanto alle ''concessioni agli impresari del gioco d'azzardo fruttano circa 8 miliardi all'anno all'Erario, a cui si aggiungono le tasse sulle vincite - spiega il Corsera - in totale, si tratta di entrate che riducono il deficit di quasi l'1% del Pil ogni anno. Il problema che nel 2012, per la prima volta, la crescita delle scommesse sta frenando: saliranno al pi del 2% mentre le entrate erariali sono per la prima volta in calo di 500 milioni''.

Inoltre, sottolinea Agipronews, l'introduzione delle slot online legali, ''anche grazie a percentuali di pagamento per i giocatori assai performanti (circa il 95%), dovrebbe 'riportare' in Italia gran parte dei soldi che finiscono nel cono d'ombra del circuito non autorizzato''. E la stima d'incasso per l'erario, con le sole slot online, di circa 72 milioni di euro. Una cifra ''considerevole, se si tiene conto che l'intero movimento del gioco on line ha prodotto 122 milioni di euro nei primi otto mesi dell'anno, con un decremento del 7,6% rispetto al 2011''.

Nei primi otto mesi del 2012 i giochi da casino' online autorizzati in Italia - senza le slot - hanno invece raccolto 2,9 miliardi, a cui corrispondono quasi 88 milioni spesi. Per l'erario l'incasso stato di circa 18 milioni di euro.

Duro il commento del senatore Raffaele Lauro (Pdl), membro della commissione finanze: "Non trova pi limiti la scandalosa offerta di gioco d'azzardo del Governo Monti, diventata frenetica e del tutto incurante della devastazione sociale in atto''. Le mille nuove slot online da luned saranno ''la definitiva rovina delle famiglie italiane, per tentare di tamponare la caduta verticale delle entrate da gioco''.

''La flessione nel bilancio di previsione 2013 per le entrate da gioco delle lotterie e altri giochi - sottolinea Lauro - prevista da 3.277 milioni di euro delle previsioni assestate 2012 a 938 milioni di euro. Bisogna fermare questo scempio. Non hanno niente da dire - conclude - i ministri Balduzzi e Riccardi?".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa