ARTE: E' MORTO STELIO PASSACANTANDO, PITTORE E CARTOONIST

ultimo aggiornamento: 15 gennaio, ore 10:47
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 15 gen. - (Adnkronos) - Stelio Passacantando, pittore e cartoonist, e' morto all'ospedale di Nemi, vicino a Roma, all'eta' di 82 anni. La notizia della scomparsa e' stata annunciata dall'Anac - Associazione nazionale autori cinematografici e da Luca Raffaelli, noto esperto di fumetti e direttore artistico della rassegna ''Castelli Animati'', di cui Passacantando era stato ospite recentemente. L'Anac ricorda l'artista scomparso come uno ''straordinario autore di opere di animazione che univano la sua forza pittorica ad un uso raffinato del linguaggio cinematografico''. Nato a Roma nel 1927, Passacantando si diplomo' all'Accademia delle Belle Arti della capitale e inizio' la sua attivita' come grafico, pittore e scenografo. Come artista partecipo' a mostre personali e collettive, e molte sue opere fanno parte di collezioni sia in Italia che all'estero. Negli annni Sessanta si interesso' al cinema sperimentale e all'animazione. Visse in Inghilterra per alcuni anni collaborando con la National Film Board diretta da George Dunning, il regista di ''Yellow Submarine''. Nel 1963 diresse a Milano la Tv Cartoons Italia, dove produceva shorts pubblicitari e realizzo' film sperimentali per gli Usa. Nel 1970 giro' per la televisione tedesca ZDF il film ''Il poema a fumetti'' tratto dai disegni di Dino Buzzati. Collaboro' poi con lo Studio Pianini-Luzzatti per diversi cortometraggi di pittura e disegni animati. Sempre in quegli anni realizzo' per la Rai numerosi shorts, sigle e cartoni, tra i quali ricordiamo ''Il diario di Stefi'', ''La nascita del cinema dalla Lanterna Magica a Melies''. Negli anni '80 per una coprudizione Italia-Francia realizzo', tra pittura e musica, ''La storia dello schiaccianoci'' di Ciajkovskij, ''L'uccello di fuoco'' e ''Petrushka'' di Stravinskij. Diresse ''Il generale all'inferno'' tratto da una poesia di Pablo Neruda, realizzato con disegni in bianco e nero, una denuncia sugli orrori della guerra. A cavallo degli anni '90 produsse e diresse il lungometraggio ''Il Giornalino di Gianburrasca'' tratto dall'omonima opera di Vamba e ''Lo specchio delle meraviglie'' tratto da Lewis Carroll, dove rese omaggio ai grandi artisti del fantastico e del surreale. Da sempre si e' interessato alla formazione e ha fondato una scuola di grafica e disegni animati per la Regione Lazio.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
ARTE
tutte le notizie di Cultura
commenta commenta 0    invia    stampa