I 'salotti buoni' dell'editoria aprono ai 'fascisti del III millennio': Rizzoli porta CasaPound in libreria

ultimo aggiornamento: 13 ottobre, ore 15:06
Roma - (Ign) - Esce oggi ''Nessun dolore, una storia di CasaPound'', di Domenico DI Tullio. La presentazione del romanzo il 22 ottobre alle 19 a Ponte Milvio, e alle 21 sar la prima volta che il rock di ZetaZeroAlfa suoner in piazza a Roma
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 13 ott. (Ign) - ’Non so se CasaPound abbia vinto la rivoluzione, certamente esiste un forte interesse per l'immaginario che esprime: una fascinazione istintiva, che supera il pregiudizio e genera curiosit. Ci che attrae il modo di vivere, l'immagine e lo stile che esprimono le sue iniziative, persino pi delle battaglie politiche. Questo libro certamente la prova di questo interesse, oltrech del coraggio editoriale che bisogna riconoscere a chi lo ha voluto pubblicare. Ogni giorno, del resto, aumenta l'interesse verso il mondo delle tartarughe, lo stupore che un carapace cos robusto e diverso dal solito contenga un'anima leggera e deliziosa’’. Cos Domenico Di Tullio, l’autore di ‘’Nessun dolore, una storia di CasaPound’’ (Rizzoli, 238 pagine, 16,50 euro), racconta in un’intervista all’Ideodromo, il ‘laboratorio di idee ad alta velocit’ di Cpi (www.ideodromocasapound.org), le ragioni che hanno portato alla pubblicazione del romanzo, che arriva oggi nelle librerie.

Nessun dolore il primo romanzo a raccontare l’'epica' quotidiana dei “fascisti del Terzo Millennio”. E per presentarlo stata scelta una location particolare, Ponte Milvio, dove venerd 22 ottobre, alle 19, a parlare in piazza del libro, oltre a Di Tullio, ci saranno il vicepresidente e il responsabile cultura di CasaPound Italia, Andrea Antonini e Adriano Scianca, il presidente del Municipio Roma XX, Gianni Giacomini, e l'assessore alla Cultura, Marco Perina. Una festa che continuer alle 21 con il primo concerto in piazza a Roma di ZetaZeroAlfa, il gruppo del leader di Cpi, Gianluca Iannone.

La storia. Flavio, diciotto anni, uno dei tanti figli belli e infelici di Roma Nord, quella dei quartieri bene e del posto fisso nell’azienda di pap. Un giorno, mentre cerca di entrare senza biglietto allo stadio, viene notato dalla sicurezza e inseguito tra la folla. Flavio si salva grazie all’aiuto di uno strano gruppo di ultras con le magliette degli Zetazeroalfa, che gli fa da scudo come fosse una grande tartaruga. In mezzo a loro un volto conosciuto: l’ha gi visto davanti a scuola, ma quella volta c’era quasi scappata la rissa. Adesso invece Giorgio, bruno e massiccio, figlio della Roma popolare, lo accoglie nel suo mondo, quello di una comunit che vive in un palazzo occupato all’Esquilino. “CasaPound” c’ scritto sulla facciata: il cuore nero della capitale. Ecco la casa che Flavio cercava, ecco gli amici da sempre desiderati,e la felicit.

Nei mesi successivi lui e Giorgio diventeranno carismatici militanti del Blocco Studentesco, l’organizzazione studentesca di CasaPound, e scopriranno la gioia di sentirsi fratelli, uniti nel medesimo destino, nelle lotte politiche e di strada. Fino alla notte in cui Giorgio viene arrestato: ha dato una coltellata a un pusher, dicono. Ma il suo avvocato difensore, conoscendo bene la realt di Casa-Pound, sa che la verit un’altra.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cultura
commenta commenta 0    invia    stampa