LIBRI: 'MALITALIA' DI LAURA APRATI E ENRICO FIERRO

ultimo aggiornamento: 14 dicembre, ore 17:52
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 14 dic. (Adnkronos) - La mafia non rispecchia piu' l'immagine del passato caratterizzata dagli emblemi della coppola e del mandolino. Non e' piu' un'impresa a livello familiare che controlla la porzione limitata del territorio in cui si e' sviluppata. Le sue ramificazioni si sono moltiplicate. I suoi affari, nel tempo, si sono perfezionati toccando anche ambiti molto piu' redditizi rispetto ad alcuni decenni fa. Ora si occupa, con sempre maggiori profitti, di economia, banche e finanze ed e' in grado di condizionare la politica. Si e' trasferita dal Sud al Nord dove si e' radicata inziando a tessere la sua tela criminale. A svelare i suoi traffici illegali sono Laura Aprati e Enrico Fierro nel saggio e dvd ''Malitalia. Storie di mafiosi. Eroi e cacciatori'' pubblicato da Rubbettino (euro 15).

Il volume, arricchito dagli interventi di Dacia Maraini, Franco Di Mare, don Luigi Ciotti e Pietro Grasso, mette in scena le storie e gli uomini spesso dimenticati di una guerra quotidiana narrando il destino di carnefici e vittime. Mano a mano sfilano i personaggi principali della mafia: dall'ultimo capo di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, alla prima vittima dei casalesi, Salvatore Nuvoletta. Il dvd, d'altra parte, e' un viaggio nel mondo oscuro della mafia che mostra le ''facce'', le trame criminali, la lotta di chi e' stato usurato e di chi ha deciso di collaborare con la legge. Un percorso scandito, peraltro, dalle conclusioni del Procuratore Nazionale Antimafia, Pietro Grasso.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Cultura
commenta commenta 0    invia    stampa