Accessibile gratuitamente su internet

A Loreto nasce il primo rosario digitale e la preghiera si fa 'social'

ultimo aggiornamento: 19 novembre, ore 18:01
Loreto - (Adnkronos) - Con questo nuovo strumento di fede high tech ci si potr mettere in contatto con altre persone per recitare le orazioni insieme. Si potranno anche scambiare testi, documenti e calendari religiosi grazie alle applicazione per iPhone
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Loreto, 19 nov. (Adnkronos) - Nasce il rosario digitale, un innovativo strumento di preghiera ideato da Euro Digital Equipment srl in collaborazione con la Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto. E' stato presentato oggi nell'ambito del Convegno 'Fede e Tecnologia: una convergenza a sostegno della preghiera', organizzato dalla Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto e tenutosi oggi nel Palazzo Apostolico di Loreto (AN). ''Si tratta di un innovativo progetto digitale di supporto alla fede, concepito per mettere contemporaneamente in contatto pi persone e dar loro la possibilit di aggregarsi in gruppi di preghiera'', spiega Vincenzo Coccoli leader del progetto e CEO del gruppo Moretechnology, all'interno della quale opera Euro Digital Equipment srl, l'azienda che ha realizzato il Rosario Digitale. Accessibile gratuitamente all'indirizzo www.prexcommunion.com e a pagamento dai cellulari pi evoluti o dagli Smart-Phone, consente infatti di recitare insieme ad altri il Santo Rosario. Il singolo fedele si sente cosi' parte di una comunita' che prega insieme in uno scenario mondiale: pu pregare con i propri amici ma anche con persone distanti migliaia di chilometri da lui per una stessa intenzione.

Il nuovo portale definito anche 'Social network della preghiera', perch forma comunit virtuali che condividono tra loro non solo la preghiera, ma anche temi di discussione, e permette di scambiarsi testi, documenti e foto, impostare calendari di eventi religiosi, pianificare incontri fisici di preghiera comunitaria e connettersi ad altri social network, come Facebook o Twitter per esempio.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa