E-commerce: per 1.200 ragazzi acquisti on-line non hanno piu' segreti

ultimo aggiornamento: 28 maggio, ore 14:34

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 28 mag. (Adnkronos/Labitalia) - Un viaggio nei segreti dell'e-commerce, un'esplorazione del web alla scoperta dei rischi nascosti dietro milioni di offerte, all'apparenza innocenti e allettanti. Una full-immersion a sfidare le insidie delle tante 'sirene' digitali che, ogni giorno, cercano di sedurre i naviganti virtuali, soprattutto quelli piu' giovani. Con l'aggiunta di un gioco on line diretto a insegnare ai ragazzi come usare al meglio la propria 'paghetta' mensile per raggiungere il massimo della soddisfazione e imparando anche a risparmiare un po'. E' questo il percorso che 1.200 allievi tra i 14 e i 18 anni e 180 insegnanti, in 50 scuole secondarie superiori di tutta Italia, hanno affrontato - tra il 2011 e il 2013 - con il supporto di esperti formatori messi a disposizione nell'ambito del progetto 'Giovani consumatori nel web', promosso dal ministero dello Sviluppo economico e realizzato da Unioncamere. Il progetto e' culminato con lo svolgimento di un gioco on line in cui gli allievi, organizzati in squadre, hanno dovuto amministrare un budget, gestire scelte di acquisto e consumo e far fronte a eventi imprevisti, inclusi tentativi di frode informatica ai loro danni. Tra le 50 classi partecipanti, la squadra vincitrice e' risultata la 'V A' dell'Istituto 'A. Guarasci' di Rogliano (Cosenza). Con questa iniziativa, Unioncamere e il ministero dello Sviluppo economico hanno voluto dare una risposta concreta alle ansie di tanti genitori con un'iniziativa molto pratica e coinvolgente, finalizzata a rendere i ragazzi - ma anche gli adulti - maggiormente consapevoli dei rischi in cui possono incorrere quando acquistano on line beni e servizi e quando scambiano informazioni attraverso la Rete.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa