ICT: Connectivity Scorecard 2011, Italia in 22 posizione su 25 Paesi guidati dall'innovazione

ultimo aggiornamento: 22 giugno, ore 19:56

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 22 giu. - (Ign) - Performance deludente per l’Italia, che ripete la 22esima posizione su 25 Paesi, guidati dall’innovazione ottenuta lo scorso anno. I risultati della ricerca 2011 hanno evidenziato come le economie che continuano a investire nelle infrastrutture, nei servizi e nelle applicazioni ICT possano reagire meglio agli effetti della recessione globale, aiutando la crescita socio-economica. E' quanto emerge dal report annuale Connectivity Scorecards, commissionato da Nokia Siemens Networks. Lo studio, commissionato da Nokia Siemens Networks e condotto dal Professor Waverman  della London Business School, in collaborazione con i gruppi internazionali di consulenza BRG e Communicea, ha valutato il grado di 'connettivit utile' di 50 paesi. Non si limita, infatti, ad analizzare lo sviluppo dell'infrastruttura ICT, ma misura anche l'ambito di utilizzo delle tecnologie della connettivit da parte degli utenti finali, delle aziende e degli operatori pubblici con lo scopo dell’evoluzione del benessere socio-economico.

Secondo la classifica emersa dalla Connectivity Scorecard 2011, la Svezia si conferma prima tra le economie guidate dall’innovazione, seguita di misura dagli Stati Uniti e dalla Danimarca. L’Olanda e la Norvegia completano il quintetto dei migliori performer. La Malaysia si conferma invece in vetta alle economie guidate dall’efficienza, seguita da Cile e Russia. L’Italia ha ottenuto un punteggio di 4,79, mantenendo  - rispetto all’edizione 2010 dello studio - il 22 posto nella classifica delle economie guidate dall’innovazione. Nonostante sia una delle nazioni pi evolute dell’Europa occidentale, la performance relativa all’adozione e all’utilizzo delle tecnologie ICT di molto inferiore a nazioni “cugine” quali la Germania e la Francia, soprattutto per quanto riguarda l'utilizzo di Internet.

“Il concetto di connettivit utile ci ricorda che la tecnologia da sola non pu certo risolvere i problemi economici o sociali, ma va considerata piuttosto come uno strumento utile per raggiungere gli obiettivi”  – dice Maria Elena Cappello, Amministratore Delegato di Nokia Siemens Networks Italia -. Affinch l’Italia possa colmare il ritardo accumulato rispetto alle altre economie avanzate, necessario un maggiore impulso agli investimenti in tutto l’ICT. L’auspicata adozione di un’Agenda Digitale Nazionale favorir la ripresa in generale con l’obiettivo di riportare il nostro Paese alle posizioni di vertice che solo qualche decennio fa ci vedevano primeggiare sugli attuali capofila di questa classifica. Lo sforzo dev’essere comune e deve coinvolgere l’intero Sistema Paese. Nokia Siemens Networks con i suoi sistemi, soluzioni, servizi e tecnologie si candida con determinazione a sostenere uno sviluppo digitale non pi procrastinabile”.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
ICT
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa