IT: ECDL 4PS, una nuova patente informatica per la scuola

ultimo aggiornamento: 24 aprile, ore 14:31
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 

Roma, 24 apr. - (Ign) – AICA, l’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, ha presentato l’ECDL for Problem Solving, un nuovo programma di certificazione europeo che concerne l’uso del computer come strumento per risolvere problemi di matematica, fisica, economia, etc., studiati nelle scuole medie superiori. AICA, garante per l’Italia delle certificazioni informatiche europee, ha avviato da tempo la sperimentazione di questa nuova patente informatica nel nostro Paese. Questa nuova certificazione organica alla riforma della scuola media superiore, che entrer in vigore dal prossimo anno scolastico, e costituisce un grande passo avanti: il Pc non soltanto come strumento fine a s stesso ma come mezzo per risolvere problemi nelle varie discipline.“La riforma della scuola introduce una novit fondamentale,ossia, per la prima volta, l’informatica entra nei programmi curriculari della scuola superiore, nella fattispecie nel primo bienno” ha dichiarato Giulio Occhini, direttore di AICA. “Ci significa che tutti gli studenti devono avere una formazione di base sul computer: ossia una conoscenza equivalente a quella dell’ECDL Core. Con l’ECDL 4PS si fa un ulteriore importante passo avanti: dalla conoscenza strumentale del computer al suo utilizzo per risolvere problemi”.

Come tutte le certificazioni informatiche europee, ECDL for Problem Solving si consegue superando dei test che attestano la capacit dello studente di risolvere problemi reali attraverso l’uso del Pc. Pre requisito aver conseguito la patente ECDL Start (quattro moduli su sette totali della patente ECDL full, incluso il modulo dedicato ai fogli di calcolo). Per maggiori informazioni www.aicanet.it

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
AICA
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa