Ict: accordo Google-La Sapienza, 165mila studenti nel cloud

ultimo aggiornamento: 28 febbraio, ore 13:38

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 28 feb. (Adnkronos)- Google e l'Universita' La Sapienza di Roma hanno annunciato oggi il progetto che mettera' a disposizione di 165mila studenti dell'ateneo, inclusi i laureati negli ultimi due anni, i servizi cloud interamente fruibili via Internet Google Apps for Education. Con questo progetto, ogni studente avra' da subito una propria casella email accessibile da qualsiasi dispositivo fisso o mobile connesso a Internet, oltre a servizi che consentiranno la condivisione via web di ogni documento a supporto dello studio. Gli universitari del primo ateneo italiano per numero di iscritti costituiranno cosi' la piu' grande comunita' di studenti in Europa interconnessa grazie ai servizi cloud di Google. L'annuncio e' stato fatto nel corso di una conferenza stampa che si e' tenuta oggi a Roma e che ha visto l'intervento del Rettore della Sapienza Luigi Frati e dei rappresentanti di Google. "Gli studenti di oggi sono abituati a interagire e condividere informazioni sul web. Le universita' - ha spiegato Luigi Frati, Rettore della Sapienza - devono quindi mostrarsi ricettive nei confronti di questa realta', offrendo agli studenti cio' che fa gia' parte della loro quotidianita'". "Il cloud computing -ha detto William Florance, Direttore di Google Apps for Education per Europa, Medio Oriente e Africa (Emea)- e' una tecnologia utilizzata dalle universita' di tutto il mondo. Negli Stati Uniti, 66 dei 100 piu' prestigiosi atenei (inclusi Berkeley e Harvard) hanno adottato Google Apps for Education. La Sapienza si aggiunge a questo gruppo quale esempio di eccellenza in Italia e in Europa, facilitando cosi' l'integrazione degli attuali studenti nel mondo professionale del futuro".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Ict
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa