E' stato valutato 50 miliardi di dollari

Lite per Facebook, 'pap' Zuckerberg batte i Winklevoss in tribunale

ultimo aggiornamento: 12 aprile, ore 18:44
San Francisco - (Adnkronos/Xinhua) - La Corte d'Appello di San Francisco ha stabilito che i due ex studenti di Harvard, che lo hanno accusato di avergli rubato l'idea, non hanno diritto a negoziare un accordo migliore di quello gi raggiunto nel 2008. I giudici hanno respinto il ricorso, dove i gemelli sostenevano di essere stati ingannati sul reale valore del social network.Sempre pi profili tra gli over 65: sono oltre un milione e mezzo in Italia


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
San Francisco, 12 apr. (Adnkronos/Xinhua) - Un'altra vittoria per Mark Zuckerberg. La Corte d'Appello di San Francisco ha stabilito che i due ex studenti di Harvard, i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss, impegnati da anni in battaglie legali con il fondatore di Facebook, da loro accusato di aver 'rubato' l'idea del social network pi diffuso al mondo, non hanno diritto a negoziare un accordo migliore di quello gi raggiunto nel 2008.

Il tribunale ha respinto il ricorso dei Winklevoss che sostenevano di essere stati ingannati riguardo al reale valore di Facebook, quando acconsentirono al patteggiamento nel procedimento che li vedeva opposti a Zuckerberg per stabilire di chi fosse la paternit del social network. I tre giudici della Corte hanno stabilito all'unanimit che l'accordo del 2008 "valido e esecutivo".

Nel 2008, i gemelli Winklevoss, che gareggiarono per gli Stati Uniti nel doppio di canottaggio alle Olimpiadi di Pechino, acconsentirono al patteggiamento con Zuckerberg in cambio del pagamento di 20 milioni di dollari in contanti e di 1,25 milioni di azioni di Facebook, fissate al prezzo di 39,5 dollari ad azione. Mesi dopo, Facebook ristabil il valore delle stock options per i dipendenti, fissandolo a 8,88 dollari ad azione. I Winklevoss protestarono, sostenendo che se avessero saputo del ribasso, avrebbero chiesto il quadruplo di quanto pattuito.

Facebook recentemente stato valutato 50 miliardi di dollari e il prossimo anno dovrebbe promuovere un'offerta pubblica iniziale per fare il suo ingresso in Borsa. La vicenda legale che ha visto contrapposti i gemelli Winklevoss e Zuckerberg stata raccontata l'anno scorso nel film, candidato all'Oscar, 'The Social Network'.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa