Siria: libero accesso a Facebook e YouTube, non piu' con server esteri

ultimo aggiornamento: 10 febbraio, ore 09:53

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Damasco, 10 feb. - (Adnkronos/Aki) - Dalla Siria via libera all'accesso a Facebook e a YouTube senza appoggiarsi a server che hanno sede all'estero. Lo hanno riferito ieri gli utenti di Internet siriani, precisando come l'accesso ai social network era bloccato dall'interno del Paese dal 2007. Il quotidiano Al-Watan, vicino al governo, cita poi analisti secondo cui la decisione di togliere le restrizioni all'accesso a Facebook e a YouTube dimostra ''la fiducia del governo nell'uso (del Web, ndr) e che lo Stato non ha paura che da questi o da altri siti provengano minacce''. Per alcuni siti, pero', l'accesso resta bloccato. Tra questi ci sono determinati blog, la versione araba di Wikipedia e un certo numero di media arabi e stranieri. La scorsa settimana era stato fatto su Faceook un appello per partecipare al ''giorno della collera" a Damasco, sull'eco delle proteste popolari in Egitto e in Tunisia. Oltre 12mila sostenitori hanno aderito all'appello online, ma alla fine nessun manifestante stato visto per le strade.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Siria
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa