Su Play oltre 2 milioni di ebook italiani: la sfida di Google ad Amazon e Apple

ultimo aggiornamento: 08 maggio, ore 13:58
Milano - (Adnkronos) - Da oggi si possono acquistare anche in Italia libri in formato digitale sulla piattaforma cloud di Mountain View


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 8 mag. (Adnkronos) - Da oggi sara' possibile acquistare libri in formato digitale su Google Play, la piattaforma cloud di intrattenimento digitale di Google. E' quanto annunciato a Milano all'incontro dal gruppo americano e dagli editori italiani che hanno deciso di aderire al progetto.

L'idea di poter leggere libri on line e' stata lanciata dal colosso americano nel 2004 e da allora Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia sono stati partner dell'iniziativa. L'Italia e' il primo Paese di lingua non inglese a rendere accessibile la piattaforma e i lettori avranno a disposizione piu' di 2 milioni di titoli tra cui poter scegliere. Numerosi gli editori italiani che hanno deciso di essere partner, dai gruppi piu' grandi come Mondadori, Einaudi, Piemme, Sperling&Kupfer, Rizzoli. I prezzi saranno variabili in base alle diverse case editrici, Mondadori oscilla fino ad un massimo di 9,99 euro, Rcs attua una politica che si basa sul valore, con ragionamenti ad hoc.

"Dalla prossima settimana -dice Sandra Furlan, responsabile Digital Development libri Trade di Mondadori- si potranno scaricare autori storici, che fino adesso erano disponibili solo sul cartaceo, che stiamo digitalizzando da Proust a Fruttero' a Kinsella. E poi ci sono alcuni esperimenti per i libri che nascono gia' in versione digitale".

Una piattaforma su cloud computing consentira' al libro acquistato di vivere nella 'nuvola' e quindi i lettori potranno accedere da qualsiasi dispositivo multi-device: pc, smartphone, tablet. Tutti i dispositivi sono sincronizzati tra loro, quindi il lettore avra' la possibilita' di scegliere dove, come, con che mezzo leggere il libro acquistato .

Inoltre sono piu' di 80 gli e-book reader compatibili. Stanno lavorando per rendere disponibile anche in Italia l'applicazione Google Play Books per iOS. Le homepage si diversificano e si adattano in base al dispositivo scelto e si avra' l'opportunita' per ogni libro di poter leggere la scheda tecnica, le recensioni dei lettori, le descrizioni e anche un'anteprima da scaricare. Sara' possibile leggere anche in modalita' off-line, non e' obbligatorio essere connessi.

Secondo Marcello Vena, head of digital products, Google Play arricchisce in termini potenziali il mercato perche' "separa il concetto di scoperta e fruizione del libro dal dispositivo di lettura". I device, i dispositivi tecnologici, si evolvono nel tempo per cui "e' importante -continua Vena- per il lettore poter cambiare device e non essere vincolato ad un unico strumento. Dunque e' un un'opportunita' di allargare il mercato".

I lettori digitali sono ancora pochi, la percentuale si aggira intorno all'1%, ma il trend e' senza dubbio in aumento, come sottolinea la responsabile di Mondadori "in questo trimestre ci sono stati piu' download che nell'intero 2011", dunque dati piu' che positivi.

Sono molti i progetti sperimentali che nascono per sfruttare appieno le potenzialita' offerte da queste piattaforma, per esempio la Rcs ha digitalizzato in un 'unico volume' l'intera saga dello scrittore Cristopher Paolini, ad un prezzo irrisorio di quasi un centesimo a pagina, dunque piu' che competitivo. Quasi 4000 mila pagine sempre a portata di mano.

Ed e' proprio in quest'ottica che la sincronizzazione tra dispositivi si rivela vincente."Questa piattaforma -dice Marco Viviani, direttore commerciale e-book per Gems- e' utile per creare competizione tra le varie piattaforme e spero che possa dare un ulteriore slancio alla vendita di e-book e scoprire nuovi lettori".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa