Tanti auguri alle emoticon, 30 anni per le compagne inseparabili di chat e email

ultimo aggiornamento: 11 settembre, ore 13:03
Roma - (Ign) - Nel settembre del 1982 il professor Scott Fahlman di Pittsburgh invio uno smiley alla bacheca elettronica dell'universit dove insegnava, dando vita in pochi mesi a un fenomeno che oramai fa parte del 'linguaggio comune' non solo di internet


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 11 set. (Ign) - Nel settembre del 1982 il professor Scott Fahlman della Carnegie Mellon University di Pittsburgh sped un messaggio alla bacheca elettronica dell'ateneo con i tre simboli affiancati :-) e la spiegazione "va usata quando si scherza. Va vista di traverso". Era la prima emoticon mai inviata tramite internet, e rappresentava il sorriso, lo smiley che tutti oggi utilizzano senza nemmeno pensarci in ogni mezzo di comunicazione, dagli sms alle chat, dalle email ai biglietti scritti a penna.

Ci vollero pochi mesi perch l'idea di Fahlman prese piede in tutto il mondo, dando vita a una serie infinita di variazioni che in comune, quasi tutte, hanno solamente il colore giallo delle 'faccine' riprodotte. Oggi le emoticon sono animate, colorate, rappresentanto pressoch qualsiasi stato d'animo, e ricordano anche animali, piante, condizioni climatiche. Una evoluzione che lo stesso Fahlman ha detto di disapprovare, come riporta l'edizione on line del 'Telegraph': "Rovinano la sfida di trovare un modo intelligente di esprimere le proprie emozioni utilizzando solamente i caratteri di una tastiera. Sono veramente brutte".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CyberNews
commenta commenta 0    invia    stampa