Agenda digitale: Filippeschi, Comuni sensibili ma mancano competenze

ultimo aggiornamento: 17 gennaio, ore 08:28

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 16 gen. (Adnkronos)- C' una maggiore "sensibilit" nelle amministrazioni comunali sui temi dell'Agenda digitale italiana, "ma non pari preparazione" per realizzarla, perch "la compressione dell'autonomia dei Comuni non spinge le amministrazioni a investire sulle competenze". E' stato il delegato dell'Anci per l'Agenda digitale e sindaco di Siena, Marco Filippeschi, a sottolinearlo, al convegno "Il Punto sull'Agenda Digitale, la parola ai protagonisti", organizzato oggi a Roma da Adnkronos Comunicazione in collaborazione con Bt. "Negli ultimi anni -ha detto- la compressione dell'autonomia dei Comuni impedisce loro di crescere e investire nell'innovazione". Nell'analisi di Filippeschi "ci sono sempre pi citt, grandi e piccole" che avanzano sulla digitalizzazione, e tra queste, ha detto, "Padova, Genova, Salerno e Pisa sono gi avanti". Filippeschi, infine, ha rivolto un appello perch parta la cabina di regia dell'agenda digitale, "noi Comuni ci siamo, non abbiamo paura a fare innovazione", ha rimarcato. Ci che serve, ha osservato, " pensare ad un'architettura per lavorare", per realizzare i progetti.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa