''Non ci resta che accelerare sul fronte della riforma federalista''

Cgia: Italia maglia nera per efficienza e qualit della Pubblica amministrazione

ultimo aggiornamento: 26 giugno, ore 11:57
Roma - (Adnkronos) - L'associazione mestrina: nella classifica mondiale delle qualit delle prestazioni offerte dalle istituzioni pubbliche, stilata dal World Economic Forum (Wef), il nostro Paese si piazza al 97 posto
leggi i commenti    commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 26 giu. (Adnkronos) - ''Il nostro paese fanalino di coda in Europa per il livello di efficienza offerto dalla Pubblica amministrazione e per la qualit del rapporto tra prestazioni erogate e spesa pubblica sostenuta. Nel mondo siamo addirittura al 97 posto''. A denunciarlo Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre che aggiunge: ''Nei paesi federali europei, rispetto a quelli centralisti, il livello della qualit e dell'efficienza sia della spesa pubblica sia dei servizi offerti ai cittadini decisamente migliore''.

La Cgia arrivata a queste conclusioni ''dopo aver fatto due operazioni: in prima battuta ha messo a confronto l'efficienza delle prestazioni offerte dalle pubbliche amministrazioni con il livello della spesa pubblica di 10 Paesi europei; cinque federali e 5 non federali. Il risultato emerso da questa comparazione non lascia alcun dubbio: i paesi dove pi accentuato il decentramento fiscale hanno un rapporto pi basso. Infatti, i Paesi federali presentano un rapporto pari all'8,3; quelli centralisti del 10,5''. ''Inoltre, i paesi federali registrano anche una spesa pubblica pi contenuta: 43,9% sul Pil rispetto al 48,3% sul Pil riferito ai paesi centralisti. Infine, il livello delle prestazioni offerte dalle istituzioni federali decisamente migliore: 5,3 contro il 4,6 di quelli non federali. Sia nella graduatoria delle prestazioni offerte dalle istituzioni pubbliche sia in quella riferita al rapporto tra efficienza e spesa pubblica sostenuta, l'Italia fanalino di coda'', sottolinea la Cgia.

In seconda battuta la Cgia ha ''esaminato un recentissimo studio realizzato dal World Economic Forum (Wef). Questo organismo internazionale ha stilato una classifica mondiale delle qualit delle prestazioni offerte dalle istituzioni pubbliche''. ''Il risultato di questa classifica elaborata dal Wef - sottolinea Giuseppe Bortolussi - stato ottenuto mettendo a confronto una serie di sottoindicatori tra cui il livello di spreco della spesa pubblica, il peso della burocrazia, il grado di trasparenza delle decisioni politico-istituzionali, il livello di indipendenza del potere giudiziario, il grado di fiducia nella classe dirigente, etc. etc. Ebbene, il nostro Paese si piazza al 97 posto. Tra i paesi economicamente pi avanzati del mondo solo la Federazione Russa sta peggio di noi''.

''A fronte di questi risultati - conclude Bortolussi - non ci resta che accelerare sul fronte della riforma federalista. Probabilmente l'unica strada che ci pu consentire di invertire la tendenza in atto''.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa   
ugc
gerusalem ha scritto (26/06/2010 - ore 11:53) segnala un abuso
ugc
Io non so se l'opposizione di sinistra si legge questi dati e li confronta con le proprie demagogiche posizioni sulle riforme introdotte dal Governo per la scuola e soprattutto per la P.A. Se le legge, forse non le capisce ...e se le capisce "non si capisce" perch non vuole che le cose cambino !!
ugc
ugc