E' la fotografia scattata dal supplemento al Bollettino statistico

Crisi, allarme Bankitalia: famiglie sempre pi indebitate, crescono le sofferenze

(Adnkronos)  (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 08 marzo, ore 20:28
Roma - (Adnkronos) - Tassi sui mutui ai minimi storici e aumentano le difficolt a onorare le rate dei prestiti. Guerra agli affitti in nero, scoperta evasione di quasi 13 mln. Record a Roma e Milano. Casa, quasi il 70% di famiglie proprietarie. Ma per gli affitti boom di rincari: +72%
leggi i commenti    commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 8 mar. (Adnkronos) - Famiglie sempre pi indebitate, tassi sui mutui ai minimi storici e sofferenze in continuo aumento. E' la fotografia scattata dal supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia. L'ammontare dei prestiti concessi alle famiglie era a fine gennaio pari a 498.999 milioni di euro, il 6,4% in pi rispetto ai 468.918 dello stesso mese del 2009. A crescere sia il credito al consumo, a 57 mld rispetto ai 54 mld di gennaio 2009, che i mutui, 282 mld contro 264.

Proprio sul fronte dei mutui, si registra un ulteriore calo dei tassi di interesse. A gennaio, il Taeg (ovvero il tasso annuo effettivo globale) sceso sotto il 3%, al 2,89% dal 3,01% di dicembre 2009. Scende anche il tasso nominale, al 2,75% a gennaio dal 2,88% di dicembre.

Intanto, continuano a crescere le sofferenze. Perch sempre pi famiglie e imprese hanno difficolt a onorare le rate dei prestiti ottenuti. Le sofferenze di famiglie produttrici e societ non finanziarie ammontano a gennaio scorso a 46,1 miliardi di euro contro i 45,4 di dicembre 2009. Le difficolt maggiori si riscontrano nei settori pi esposti alla crisi economica: il commercio (oltre 8,2 miliardi di sofferenza) e l'edilizia e opere pubbliche (7,6 miliardi).

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa   
ugc
kr59g ha scritto (09/03/2010 - ore 09:29) segnala un abuso
ugc
Italia all?italiana ******************************************* articolo da commentare o da non commentare tanto non cambia niente. Con questi governanti e governi, oppositori ed opposizioni, parlamenti e parlamentari, capi di stato e di governo tutto inutile sono sempre stati, lo sono e lo saranno vita naturaldurante interessati solo ed esclusivamente ai propri problemucci terreni e terrestri e non ad altro, e che dimostrino il contrario infatti nessuno di essi si degna mai di controbattere pubblicamente fanno finta che i commenti fatti dai cittadini non esistano, i cittadini e le loro firme servono solo quando devono dare il voto a maggioranze ed opposizioni, poi tutti cadaveri, da poterci passare sopra tranquillamente e calpestarli, non appena ottenuto il voto, ai politici del cittadino interessa solo il voto per andare al potere o all?opposizione, tanto la stessa cosa, non cambia niente, non illudetevi, solo il voto e le firme e non altro, i fatti quotidiani dimostrano che razza di casino stanno facendo per le firme, per essere riammessi, ricorsi, controricorsi, firmettine di napoletano, denuncie a giudici onesti, spreco di fiato e di energie che poi mancano per governare, alla faccia se faranno mai tanto casino perch le famiglie non arrivano al 20 del mese se la gente continua a perdere il lavoro se le aziende chiudono o falliscono, se il pil diminuisce, se qualche giorno a causa del debito pubblico i banchieri che stampano carta straccia, c.d. moneta, vengono a sradicare il colosseo, il duomo di milano (quello vero), le moli antonelliane, la torre di pisa, il duomo di firenze, con tutta la rossa firenze, lo zoo di pistoia, qualche pezzo di sardegna, qualche pezzo di Venezia (tradotto in termini tangibili e comprensibile a tutti il c.d. signoraggio bancario), se l?italia simile all?argentina o alla grecia, se la gente si suicida, non questi non sono problemi, ma cosa gliene frega se le famiglie si indebitano ? ma quando mai gliene fregato ? la politica fatta cos, una volta ottenuto il voto per andare al potere ed alla opposizione, e svoltato l?angolo le spalle a tutti, ridendo sotto i baffi: grazie fessi italiani, anche questa volta con tante chiacchiere vi abbiamo illuso con mille raggiri ed adulazioni varie, ma le cose andranno peggio di prima perch noi pensiamo solo ed esclusivamente ai fattacci nostri e non ai fattacci vostri, e vi aspettiamo alle prossime elezioni, tanto, sappiamo che siete dei poveri illusi ed il voto ce ridarete comunque. Questa l?italia vera e non quella immaginaria ed illusoria. Salvatore GERMINARA Pistoia ? Italy, 9.03.2010
ugc
ugc