924 milioni per opere infrastrutturali e interventi di manutenzione straordinaria

Dall'occupazione alla cultura, il Cipe d il via libera allo stanziamento dei fondi

Bronzi di Riace  Bronzi di Riace
ultimo aggiornamento: 23 marzo, ore 16:30
Roma - (Adnkronos/Ign) - Tra i 76 milioni a favore dei Beni culturali, 6 destinati per i Bronzi di Riace. Ornaghi soddisfatto. 30 milioni per la Tav. 540 milioni per la ricostruzione de L'Aquila. Mondo del lavoro: 65 milioni per giovani e donne


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 23 mar. (Adnkronos/Ign) - Occupazione, infrastrutture, cultura, Tav, ricostruzione post-terremoto dell'Aquila e dei paesi alluvionati, il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economia) stanzia i fondi.

CULTURA. Il Cipe nello stanziare 76 milioni di euro per interventi a favore dei Beni culturali, ne destina 6 milioni al "completamento dei lavori di restauro e recupero funzionale del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, la cui pi nota attrazione sono i Bronzi di Riace. Tali lavori saranno affiancati -dettaglia il Cipe- da un intervento di valorizzazione culturale e territoriale, attuato sulla base degli esiti di un concorso internazionale di idee promosso dalle Amministrazioni centrali competenti (Ministro per la coesione territoriale, Ministero per i beni e le attivit culturali e Ministro per gli affari regionali, turismo e sport) e dalla Regione Calabria".

I 70 milioni rimanenti sono stati destinati a nove interventi di recupero, restauro e valorizzazione di sedi museali di rilievo nazionale: Grande Brera, Galleria dell'Accademia di Venezia, Palazzo Reale e Museo di Capodimonte a Napoli, Poli museali di Melfi - Venosa, Taranto e Palermo, Museo nazionale di Cagliari, Museo archeologico nazionale di Sassari.

"In questa fase delicata e cruciale della situazione economica internazionale e interna, gli stanziamenti odierni del Cipe - ha dichiarato il ministro per i Beni e le Attivit Culturali Lorenzo Ornaghi - sono la dimostrazione del concreto impegno del Governo a favore della valorizzazione del nostro patrimonio culturale. E' una decisione importante, che sottolinea il ruolo dei beni culturali e della cultura quale fattore essenziale di un diverso modello di sviluppo".

INFRASTRUTTURE. Via libera del Cipe allo stanziamento di circa 924 milioni di euro per nuove opere infrastrutturali e interventi di manutenzione straordinaria. Tra le principali opere finanziate, oltre ai 600 milioni di euro destinati agli interventi dei contratti di programma di Anas e Rfi per il 2012, figurano 50,1 milioni per Strada Statale 38 in Valtellina, variante di Morbegno dal km 15 al km 17,5, che rende possibile un investimento di 280 milioni di euro; 71,6 milioni di euro per la Metropolitana di Brescia, primo lotto funzionale Prealpino - S. Eufemia; 70 milioni di euro all'asse stradale Lioni - Grottaminarda, di collegamento tra l'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria e l'autostrada A16 Napoli - Bari, tratto tra lo svincolo di Frigento e lo svincolo di San Teodoro; 9 milioni di euro alla Strada Statale 172, cosiddetta ''dei Trulli''; 33 milioni di euro alla Strada Statale 106 ''Ionica'', dallo svincolo di Squillace allo svincolo di Simeri Crichi; 60 milioni di euro per l'hub portuale di Ravenna.

Sempre nel campo delle infrastrutture strategiche, il Cipe ha approvato il progetto definitivo di ammodernamento di circa 34 km della strada Palermo-Agrigento (tratto Palermo- Lercara Freddi) e la variante delle opere complementari della stazione ferroviaria di Bari. Il Cipe ha anche approvato una modifica relativa alla convenzione Anas per l'Autostrada Brescia-Padova e deliberato la variazione del soggetto aggiudicatore della Metropolitana automatica di Torino, tratta Lingotto-Bengasi. Infine, stato approvato il progetto definitivo per lo sviluppo del giacimento petrolifero di ''Tempa Rossa'', in Basilicata, che contribuir a sviluppare la produzione di petrolio in Italia e ridurre la dipendenza energetica dall'estero.

TAV. Il Cipe assegna venti milioni di euro per la stazione di Rebaudengo e 10 milioni per le opere compensative sul territorio nell'ambito della realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. Restano a carico della Regione Piemonte il finanziamento dei residui 142 milioni di euro per l'integrale copertura del costo dell'opera.

RICOSTRUZIONE AQUILA E ALLUVIONATI. Il Cipe sostiene finanziariamente il rinnovato impegno per la ricostruzione post-terremoto dell'Aquila e del suo territorio. Il Comitato ha assegnato circa 540 milioni di euro al Commissario delegato per la riparazione e ricostruzione del patrimonio abitativo danneggiato. Altri 168 milioni di euro sono stati assegnati per il finanziamento del secondo programma stralcio degli interventi di ripristino di immobili pubblici danneggiati. Sono stati assegnati anche 5 milioni per i paesi colpiti dall'alluvione del 25 ottobre 2011 nelle Cinque Terre (Liguria), con interventi a favore dei Comuni di Vernazza e Monterosso. Infine, il Cipe ha approvato la proposta di ripartizione dell'ultima tranche di 33,4 milioni di euro a favore di comuni della Campania e della Basilicata colpiti dai terremoti del 1980-81-82.

OCCUPAZIONE. Il Cipe ha assegnato 65 milioni di euro per misure a sostegno dell'occupazione, in particolare dell'autoimprenditorialit e dell'autoimpiego, volte a favorire prevalentemente giovani e donne. Di questi, 60 milioni di euro sono gestiti da Invitalia, mentre altri 5 milioni sono dedicati al settore agricolo e gestiti da Ismea. Tali risorse, si legge in una nota, contribuiranno a finanziare una parte significativa dei numerosi progetti presentati, contribuendo a sostenere l'occupazione in una fase depressiva del ciclo economico.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa