''Ha liquidit per far fronte ai debiti e investimenti enormi''

Favilla (Seasif): ''Dubai World non pu fallire in alcun modo''

Il presidente e fondatore della Seasif group Franco Favilla  Il presidente e fondatore della Seasif group Franco Favilla
ultimo aggiornamento: 29 novembre, ore 18:50
Roma - (Adnkronos) - Il 're della putrella': ''Impossibile pensare a un crash finanziario''. E sottolinea: ''Ingiustificata la presa di posizione da parte dei media, c' stata la volont di creare panico e allarmismo che ha fatto bruciare molti soldi''. Effetto Dubai sulle Borse mondiali. Bankitalia: ''L'Italia non corre rischi''
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 29 nov. (Adnkronos) - ''E' impossibile pensare a Dubai in crash finanziario''. Dubai World ''non una societ fallibile in alcun modo'' perch ha riserve che superano 4-5 volte i debiti. Insomma si creato del ''panico inutile'' amplificando il caso. A parlare Franco Favilla, imprenditore che ha un'esperienza diretta sul campo, grazie alla societ che ha fondato e che presiede: la Seasif group, presente in qualit di developer a Dubai da 8 anni. ''Ci sono molte incongruenze su quello che si dice e quello che Dubai'', spiega all'ADNKRONOS, sottolineando che la sua societ non ha commesse pubbliche, non dipende dal governo e quindi non ha interesse parlare bene o male del Paese.

Ma la sua esperienza personale dimostra che ''i nostri progetti, le nostre cose, sono andate avanti e continuano'' anche in questo periodo. ''Abbiamo visto i nostri investitori due giorni fa e abbiamo visto che hanno continuato a confermare la loro disponibilit''. Secondo Favilla ''non reale dire che Dubai fallito come Paese''. Basta fare i conti in tasca a Dubai World. La societ dello sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum ha liquidit per far fronte ai debiti e ''ha investimenti enormi. Quindi parlare di un progetto fallito sbagliato''.

Dubai World, ricorda Favilla, ha 53 miliardi di scoperto, ma in cassa 37 miliardi di beni propri, ed ha accumulato ricchezze in 4 parti del mondo, ha quattro volte quello a cui deve far fronte oggi. Quindi non una societ fallibile in alcun modo''. Si parla di una societ governativa che, ricorda ancora l'imprenditore, ''ha come sottoscrittori le pi grandi banche del mondo'' e investimenti che vengono dall'Europa per oltre 160 miliardi di euro.

''C' qualcosa che non va nell'informazione'', osserva Favilla. ''Forse c' stata una grande presa di posizione da parte dei media ingiustificata''. ''C' stata la volont di creare panico e allarmismo che ha fatto bruciare molti soldi. E' quindi logico che consulenti e operatori si siano allarmati, soprattutto in un momento come questo in cui si sta cercando in tutti modi la stabilit negli investimenti finanziari''.

Il presidente della Seasif ammette comunque che ''gli investimenti nei mercati emergenti vanno seguiti con molta attenzione dai professionisti''. Dubai tuttavia '' un paese particolare perch c' un modo diverso di ragionare: il Dio denaro ci permette di scavalcare qualunque problema. La loro mentalit va oltre la normale speculazione''.

Favilla, milanese, 43 anni, noto a livello internazionale come il 'Re della Putrella' ma cresciuto professionalmente a New York presso la Barstearns, dal 1992 vive a Dubai, negli Emirati Arabi dove ha stabilito il suo quartier generale. Il suo Gruppo, specializzato in carpenteria metallica calibrata, e quindi fra i pi affermati per la costruzione di grattacieli, ha 15mila persone, fra impiegati e operai, a libro paga.

Nel 2009 il fatturato di Seaseaf, in crescita, di 5,2 miliardi di euro. L'utile di circa 1,2 miliardi di euro. In questi giorni sta ultimando la vendita delle ultime unit immobiliari del Complesso Donna, caratterizzato da due grattacieli gemelli dell'altezza di 140 metri, situati strategicamente nel mezzo di Dubai Silicon Oasis, un parco tecnologico di 720 ettari dedicato all'industria delle microtecnologie e dei semiconduttori.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa