Ici sulla Chiesa, Ue plaude a Monti

ultimo aggiornamento: 16 febbraio, ore 19:38
Roma - (Adnkronos/Ign) - Palazzo Borromeo, si celebra l'anniversario della firma dei Patti Lateranensi. L'ambasciatore Greco: "Non si parlato di Ici". La Commissione Europea sostiene la proposta del premier italiano. Schifani: "Si risolve un problema che si trascinava da anni". Casini: "Scelta ineccepibile". Anci: "Gettito da 600 milioni". Alfano: "No a norme punitive"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 16 feb. - (Adnkronos/Ign) - La proposta del premier Mario Monti di un emendamento per far pagare l'Ici agli immobili della Chiesa in cui si svolgano attivit commerciali rappresenta "un progresso sensibile". Lo ha detto un portavoce della Commissione europea, esprimendo l'auspicio che "possa essere chiusa la procedura d'infrazione" avviata da Bruxelles.

"Abbiamo preso nota della proposta di Monti", ha detto il portavoce del commissario alla Concorrenza Joaquin Almunia, all'indomani della lettera inviata dal presidente del Consiglio per comunicare l'intenzione di presentare un emendamento in base al quale la Chiesa sarebbe chiamata a pagare l'imposta per gli immobili in cui si svolgano attivita' commerciali.

"La procedura di infrazione" per aiuti di Stato aperta nel 2010 "e' ancora in corso", ha precisato il portavoce di Bruxelles, chiarendo che "quando l'emendamento sara' votato dal Parlamento italiano, sara' esaminato" dalla Commissione. L'emendamento proposto "ci sembra un progresso sensibile e sulla base di questo esame speriamo di chiudere la procedura".

Intanto, a fare una prima stima del gettito che potrebbe entrare nelle comunali il presidente dell'Anci Graziano Delrio, secondo cui i Comuni dovrebbero incassare "sui 500-600 milioni di euro". Delrio ha spiegato che si tratta di stime prudenziali: ''Alcuni stimano che il gettito sara' di 300-400 mln di euro, mentre l'Ifel parla di 1 mld di euro. La nostra stima e' tra i 500 e i 600 mln di euro''. Tutto dipendera' da come sara' scritta esattamente la norma e da come verra' individuata la base imponibile.

Secondo il presidente dell'Anci, "l'intenzione del governo e' coerente con le direttive europee. Anche la Chiesa ha dato disponibilita' a chiarire questo punto perche' non e' suo interesse pensare che abbia dei privilegi. Si e' trovata la chiave giusta, ma si poteva discutere anche di questo con i Comuni''. ''Potevamo dare una mano - conclude Derio - invece hanno voluto fare da soli''.

Per il presidente del Senato Renato Schifani la mossa del governo "risolve un problema che si trascinava da anni". La seconda carica dello Stato ha sottolineato che si era posta l'esigenza "di equiparare alcuni beni immobili di uso commerciale, indipendentemente dalla proprieta'". Per Schifani, comunque, "non puo' essere il problema dell'Ici a mettere in discussione il rapporto tra l'Italia e il Vaticano".

Plaude a Monti anche il leader del'Udc Pier Ferdinando Casini: "E' giusto che gli immobili della Chiesa adibiti ad esercizi commerciali paghino l'Ici: la linea di Monti e' ineccepibile".

Soddisfazione stata espressa anche da Nichi Vendola, presidente di Sinistra ecologia libert. ''Credo che ci si sia indirizzati sulla strada giusta. Del resto il precetto evangelico del dare a Dio quel che e' di Dio e a Cesare quel che e' di Cesare non a caso fa riferimento al tema dei tributi. Mi pare che, sia pur con ritardo, arriviamo ad un rapporto piu' limpido tra Stato e Chiesa''.

Dal mondo politico per a Monti arriva anche un monito 'bipartisan'. Il segretario del Pdl Angelino Alfano avverte: "Valuteremo con favore eventuali norme purch non siano punitive per la Chiesa". Per Giuseppe Fioroni del Pd, "le dichiarazioni del presidente Monti sull'Ici meritano una accurata riflessione. Voglio ricordare che il 48% dei bambini che frequentano le scuole materne possono farlo grazie alle scuole materne paritarie ed in prevalenza cattoliche e no-profit. E' del tutto evidente che se la norma prevede, anche per queste finalita', il pagamento, si mette a rischio l'erogazione del servizio che, come tutti sanno, gode di limitatissimi contributi statali, anche se indispensabile per garantire la fruizione di un diritto costituzionale''. ''Lo stesso ragionamento - aggiunge Fioroni - vale per le tante opere di assistenza e di contrasto alla poverta' e all'indigenza".

C' un fronte trasversale che manda dunque un avvertimento a Monti: giusto spazzare via i privilegi ma senza animosita' anticlericali, dicono Maurizio Lupi e Gabriele Toccafondi del Pdl; Ugo Sposetti e Paola De Micheli del Pd; Gianluca Galletti e Angelo Compagnon dell'Udc. "Vediamo che la decisione del governo di preparare un emendamento sul pagamento dell'Ici da parte della Chiesa -dichiarano i sei deputati- ha riportato in superficie il solito rigurgito anticlericale. Ora leggeremo con attenzione il testo. Siamo favorevoli a una norma che spazzi via le ambiguita' e chiarisca i criteri. E' giusto che le attivita' commerciali, come peraltro gia' previsto, paghino l'Ici. Ma non si cerchi, nascondendosi dietro un principio di equita', di colpire e tassare tutte quelle realta' che, ospitate in immobili della Chiesa o no, svolgono un'attivita' di valore pubblico". "Non si puo' colpire, con una logica statalista, chi dal basso lavora per il bene comune. Perche' far pagare l'imposizione sugli immobili a una mensa per poveri o a chi raccoglie vestiti usati o una scuola parificata? O ancora perche' chiederla a chi svolge attivita' culturale o sportiva dilettantistica? E perche' dovrebbe pagare l'Ici una onlus che cura i malati oncologici o chi si occupa di affidamenti? Si tratta di una negazione del principio di sussidiarieta' e per evitare questo siamo pronti a discutere con il governo. Del resto -concludono- lo stesso principio vale gia' ora per altri soggetti come i sindacati, per i quali e' prevista l'esenzione".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa