Inflazione, Istat: a marzo stabile al 3,3%. Sempre pi caro carrello spesa, top 2008

ultimo aggiornamento: 30 marzo, ore 12:20
Roma - (Adnkronos) - I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori aumentano del 4,6% su base tendenziale. Volano i prezzi di benzina (+18,6%) e diesel (+22,5%). Forti rialzi anche per caff, sigarette e voli aerei. E' invece scesa al 2,6% l'inflazione annuale dell'eurozona. Retribuzioni, a febbraio +1,4% su anno. Industria, a febbraio prezzi produzione +0,3% su mese, +3,1% su anno


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 30 mar. (Adnkronos) - ''Nel mese di marzo, secondo le stime preliminari, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettivit (NIC), comprensivo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,5% rispetto al mese precedente e del 3,3% nei confronti di marzo 2011 (lo stesso valore registrato a febbraio). L'inflazione acquisita per il 2012 pari al 2,3%''.

Ma il carrello della spesa sempre pi caro. A marzo, i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori aumentano dello 0,6% su base congiunturale e del 4,6% su base tendenziale (in lieve accelerazione dal 4,5% del mese precedente), rileva l'Istat. Un rialzo congiunturale sensibile si rileva anche per i prezzi dei prodotti a media frequenza di acquisto (+0,4%), che crescono in termini tendenziali del 3,1% (in diminuzione dal 3,2% di febbraio 2012). I prezzi dei prodotti a bassa frequenza, invece, diminuiscono su base mensile dello 0,1% e crescono su base annua dell'1,4% (anche in questo caso in rallentamento dall'1,5% del mese precedente).

''All'interno delle principali tipologie, questo mese sono da segnalare, a un maggiore livello di dettaglio, le dinamiche di prezzo dei seguenti prodotti:Beni alimentari: nell'ambito degli Alimentari lavorati, si mette in luce l'aumento su base mensile dei prezzi del Pane e della Pasta (per entrambi +0,3%), che crescono su base annua rispettivamente del 2,7% e del 2,4%. Continuano ad aumentare i prezzi del Caff (+0,6%, +12,8% rispetto a marzo 2011) e dello Zucchero (+0,3%, +12,5% su base annua). Infine, si segnala il rialzo congiunturale del prezzo del Vino (+0,5%), in crescita su base annua del 3,5%.

Con riferimento agli limentari non lavorati, il calo congiunturale dei prezzi principalmente imputabile alla diminuzione dei prezzi dei Vegetali freschi (-2,4%, +0,1% in termini tendenziali). Diminuzioni su base mensile pi moderate si rilevano per i prezzi delle Patate (-0,7%), in flessione anche su base annua (-4,4%) e per i prezzi del Pesce fresco di mare di pescata (-1,3%, +2,5% in termini tendenziali). Nello stesso comparto, infine, si segnala l'aumento congiunturale dello 0,8% dei prezzi della Frutta fresca, in diminuzione in termini tendenziali del 3,8%.

Per i ''Beni energetici: nel comparto non regolamentato si rilevano forti rialzi congiunturali dei prezzi di tutti i carburanti: il prezzo della Benzina aumenta del 3,4% sul mese precedente mentre il relativo tasso di crescita tendenziale resta stazionario al 18,6%. Il prezzo del Gasolio per mezzi di trasporto segna un rialzo su base mensile dell'1,9% e cresce su base tendenziale del 22,5% (in rallentamento dal 25,5% del mese precedente). Quanto al prezzo del Gasolio per riscaldamento aumenta dell'1,9% sul mese precedente e dell'11,7% su quello corrispondente del 2011 (era +14,4% a febbraio)'', prosegue la nota. ''Tabacchi: l'aumento congiunturale dei prezzi dei Tabacchi principalmente dovuto all'aumento dei prezzi delle Sigarette (+1,7%), che crescono su base annua dell'8,8%. In lieve aumento su base mensile risultano anche i prezzi dei Sigari e sigaretti (+0,3%), in crescita del 3,0% in termini tendenziali''.

Per i Servizi relativi ai trasporti, si registrano aumenti congiunturali consistenti per i prezzi del Trasporto aereo passeggeri (+16,3%), il cui tasso tendenziale di crescita sale al 14,9% (dall'11,3% di febbraio). Per contro si rilevano diminuzioni su base mensile dei prezzi del Trasporto marittimo passeggeri (-2,0%, +15,8% in termini tendenziali) e, seppur pi moderate, dei prezzi del Trasporto ferroviario passeggeri (-0,3%, +6,8% rispetto a marzo 2011). Nello stesso settore, si mette in luce l'aumento congiunturale (+0,4%) dei prezzi delle Assicurazioni sui mezzi di trasporto, in crescita del 4,3% rispetto all'anno precedente. Per quanto riguarda i Servizi relativi all'abitazione, si segnala l'aumento congiunturale dell'1,2% dei prezzi delle Spese condominiali (+4,2% in termini tendenziali).

In una nota il Codacons, sul rincaro annuo del cosiddetto carrello della spesa, parla di "un valore che risulta il pi alto dall'ottobre del 2008. Tradotto in termini di costo della vita significa che una famiglia di 3 persone spender, per andare al mercato a fare la spesa di tutti i giorni, 620 euro in pi su base annua, mentre per una famiglia di 4 persone la stangata sar di 671 euro all'anno''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa