Alemanno: ''Roma Capitale a disposizione''

Sit in Fiom a piazza del Popolo, c' l'intesa

(Adnkronos)  (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 19 ottobre, ore 21:29
Roma - (Adnkronos/Ign) - A fronte della forte determinazione del questore a non far svolgere cortei in nessuna zona della citt dopo quanto si verificato sabato scorso, i responsabili dei sindacati hanno proposto un'iniziativa in forma statica che stata condivisa. L'ad del Lingotto sulla manifestazione: ''Le proteste non risolvono nulla''


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 19 ott. (Adnkronos/Ign) - Il sit in della Fiom, previsto per venerd mattina nella Capitale, si terr a piazza del Popolo. E' l'intesa raggiunta a conclusione della mediazione degli ultimi giorni tra il questore di Roma, Francesco Tagliente, e i rappresentanti della Fiom.

A fronte della forte determinazione del questore a non far svolgere cortei in nessuna zona della citt per esigenze di ordine e sicurezza pubblica in base a quanto si verificato sabato scorso i responsabili dei sindacati hanno proposto perci un'iniziativa in forma statica a piazza del Popolo. La soluzione stata condivisa dai soggetti coinvolti nella mediazione.

''Saluto con piacere l'accordo - ha dichiarato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno - Roma Capitale a disposizione per aiutare in ogni modo questa manifestazione''.

In precedenza Maurizio Landini, leader Fiom, aveva definito "non accettabile che per episodi di violenza che noi condanniamo i lavoratori della Fiat e di Fincantieri che stanno perdendo il posto di lavoro non possono manifestare", sottolineando che i metalmeccanici della Cgil con "un atto di grande responsabilit" hanno chiesto di utilizzare piazza del Popolo dando alla manifestazione il carattere di "riconquista degli spazi della democrazia: partendo quindi dalle rivendicazioni dei lavoratori ma - ha spiegato Landini - offrendo la possibilit anche a tutti gli altri che vorranno di difendere i diritti del lavoro e del Paese". Con uno slogan, si potrebbe dunque dire che la Fiom "manifesta in piazza del Popolo perch il popolo si riprende la piazza".

"Agli atti di violenza non si risponde impedendo di manifestare - ha ribadito Landini - e questo non un problema solo dei metalmeccanici come non un problema solo loro che in questo Paese non si fanno pi macchine e navi. Vogliamo riaffermare che Roma una citt aperta e democratica".

Quanto alla manifestazione, "la stiamo programmando - ha aggiunto - di qui a venerd. Di sicuro parleranno tutti i delegati di Fiat e Fincantieri e sono previsti interventi miei e della leader Cgil Camusso. Per il resto vogliamo che l'iniziativa sia aperta ad altri personaggi e alla societ civile". Quanto ai politici, "speriamo partecipino alla manifestazione e portino il loro contributo".

La Fiom ha anche deciso di lanciare "contro le tasse proposte da Maroni per manifestare'' la sottoscrizione 'Un euro per la democrazia'. Si comincer proprio nel corso dell'iniziativa di venerd. "Saremo trasparenti nello spiegare a cosa serviranno i fondi raccolti. Se la Fiat per esempio - ha detto - dal primo gennaio 2012 applicando solo il contratto di Pomigliano non dar i permessi sindacali ai delegati o non far le trattenute per la Fiom potremo comunque sostenere le iniziativa di lotta e mobilitazione". Tra di esse la cancellazione dell'articolo 8 per la quale la Fiom "non esclude nulla", compresa la raccolta di firme.

Saranno circa un migliaio i metalmeccanici torinesi della Fiat e dell'indotto auto che venerd a Roma parteciperanno alla manifestazione. ''Si tratta di un appuntamento importante per tenere aperta la prospettiva di una presenza industriale della Fiat in Italia e a Torino e per riconquistare per i lavoratori della Fiat e per tutti, il contratto nazionale di lavoro che ancora in questi giorni viene messo in discussione, con la conferma dell'uscita della Fiat da Confindustria'' ha commentato Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom torinese.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa