Piazza Affari rimbalza e chiude in rialzo

ultimo aggiornamento: 27 febbraio, ore 19:34
Milano - (Adnkronos/Ign) - Sul listino milanese Ftse Mib a +1,77%, mentre l'All Share si ferma a +1,74% (VIDEO).


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 27 feb. (Adnkronos/Ign) - Chiusura in rialzo per Piazza Affari, insieme alle principali borse europee e in scia a Wall Street che, partita in lieve calo, ha poi imboccato la via del rialzo grazie anche a dati macroeconomici positivi. Milano, reduce da forti perdite nella giornata di ieri, riuscita a mettere a segno un buon rimbalzo, con lo spread Btp-Bund in ripiegamento dopo il picco di ieri. A Milano Ftse Mib 15.287,02 punti (+1,77%), All Share 16.793,73 punti (+1,74%). Scambi per 2mld di euro di controvalore, da 3,7 mld nella seduta di ieri. Su 311 titoli in negoziazione, 201 chiudono in rialzo, 96 in calo e 14 invariati. Lo spread Btp-Bund ripiega a 336 punti, dai 345 della chiusura di ieri.

Chiusura in rialzo per le altre Borse europee. A Parigi Cac 3.691,49 punti (+1,92%); a Madrid Ibex 8.136,7 punti (+1,95%); a Bruxelles Bel 20 2.544,23 punti (+1,34%); a Francoforte Dax 7.675,83 punti (+1,04%); a Londra Ftse 6.325,88 punti (+0,88%); ad Amsterdam Aex 337,37 punti (+0,62%); a Zurigo Smi 7.484,99 (+0,47%). A New York, intanto, Dow Jones +0,98% e Nasdaq +1,05% intorno alle 18.30.

"Le Borse - spiega Filippo Diodovich - cercano di evidenziare una reazione dopo i forti cali degli ultimi giorni legati all'esito delle elezioni politiche in Italia. Le parole di Ben Bernanke al Congresso hanno sostenuto i mercati. Il numero uno della Federal Reserve ha difeso la politica monetaria accomodante, confermando i bassi rischi sulle pressioni inflazionistiche nel breve termine". "Ottimo - continua Diodovich - anche il dato sul settore immobiliare Usa (Home Pending Sales). Discreta l'asta italiana di Btp che ha mostrato rendimenti inferiori a quelli registrati sul mercato secondario e un buon bid to cover ratio (rapporto di copertura)". "Riteniamo - conclude Diodovich - che le tensioni non siano ancora terminate. L'incertezza politica in Italia potrebbe anche nei prossimi giorni alimentare le vendite".

L'euro al riferimento Bce sale a 1,3097 dollari, da 1,3077 dollari ieri. L'oro al London Bullion Market flette a 1.604,25 dollari al fixing pomeridiano, da 1608,5 dollari stamani. Al Nymex il future pi scambiato sul Wti con consegna ad aprile viene scambiato a 92,92 dollari al barile, in aumento di 0,29 dollari dalla chiusura precedente. A Piazza Affari ben comprati i tecnologici (+3,70%), risorse di base (+2,81%), assicurazioni (+2,39%), auto (+2,36%) e costruzioni (+2,26%). Chimici (-0,83%), retail (-0,69%). Le banche rimbalzano, guadagnando l'1,45%. Sul Ftse Mib corre Buzzi Unicem (+4,17%), Stm (+4,15%). In guadagno anche Prysmian (+4,09%), che festeggia i risultati 2012, chiusi in nero, con un utile di 171 milioni. In calo Mediobanca (-2,18%) e Banca Mps (-2,11%).


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa