Secondo il monitoraggio del Centro Studi Cidec,

Saldi invernali al via domani, “con la crisi atteso ribasso del 10%”

ultimo aggiornamento: 01 gennaio, ore 11:33
Roma - (Ign) - L'identikit di chi far lo shopping: donna, con un’et compresa tra i 35 e i 45 anni, alla ricerca soprattutto di capi di abbigliamento e scarpe. Il consumatore medio va alla ricerca di sconti che vanno dal 30 al 40%


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 1 gen. (Ign) - Saldi invernali al via in Italia. Si parte domani in Campania, Sicilia, Basilicata e Sardegna e via via in tutte le altre regioni.

Secondo la Cidec, la Confederazione Italiana dei Commercianti, sar una stagione "molto attesa" da negozianti e consumatori ma ancora nel segno della crisi. Secondo il monitoraggio del Centro Studi Cidec, la tendenza al ribasso di almeno un -8/-10% rispetto alla passata stagione, ma i saldi rappresenteranno pur sempre una boccata di ossigeno in un anno di fortissima crisi dei consumi.

"Il tempo delle file d'attesa fuori ai negozi per la corsa al capo griffato ormai un lontano ricordo - afferma il presidente nazionale Cidec, Paolo Esposito - fatta eccezione per pochi sporadici casi, non sar una stagione positiva. Gli italiani sono diventati pi parsimoniosi anche di fronte al prezzo scontato. C’ un clima di sfiducia generalizzato tra i consumatori che incide sulle spese e cos, dopo l'impennata dei primi giorni, si registrer una contrazione delle vendite in saldo che stimiamo si attester intorno all’8 per cento". La Cidec ha stilato anche un identikit del consumatore medio:. Verso gli outlet con prodotti griffati, o comunque di marca, si orientano in prevalenza gli uomini, giovani e giovanissimi (in prevalenza under 35). Attendono i saldi per gli acquisti anche le famiglie, in particolare quelle delle regioni del centro Italia e del sud. Qui i capi pi gettonati sono quelli per bambini, negozi in cui la tendenza all'acquisto pi fortemente marcata nei primi giorni di saldi, con la 'caccia' alla taglia. “Ad ogni modo - conclude il presidente Esposito - i saldi necessitano di una riforma radicale. Il sistema superato e non tiene conto della crisi dei consumi degli ultimi anni. Da tempo auspichiamo saldi all’americana, con facolt del commerciante, nei periodi festivi di maggiore afflusso dei consumatori, di organizzare vendite speciali".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
non ci sono tag per questa notizia
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa