Lungo vertice al ministero dello Sviluppo economico

Accordo su Termini Imerese. Incentivi ai lavoratori per raggiungere et pensionabile

ultimo aggiornamento: 26 novembre, ore 20:56
Roma - (Adnkronos/Ign) - Raggiunta l'intesa tra Fiat e sindacati. Il costo totale dell'operazione sar di circa 21,5 mln. Il ministro Passera ha mediato tra le parti. Vescovo di Palermo: chiusura Termini rischia di aumentare la mafia. Fornero: grandi imprese non possono abbandonare il Paese


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 26 nov. (Adnkronos/Ign) - E' stato raggiunto al ministero dello Sviluppo economico l'accordo tra Fiat, governo e sindacati per 640 lavoratori di Termini Imerese che riceveranno un incentivo medio per raggiungere l'et pensionabile. Il costo totale dell'operazione sar di circa 21,5 mln, il che significa che i lavoratori riceveranno in media 22.850 euro. La cifra prevista di 460 euro per 48 mensilit oltre alle provvidenze previste per norma.

"Abbiamo raggiunto l'intesa tra Fiat e le parti sociali per la mobilit di 640 lavoratori. Riceveranno un incentivo per raggiungere l'et pensionabile", ha spiegato l'ad di Invitalia, Domenico Arcuri. ''L'intesa stata raggiunta grazie all'intervento del ministro Passera" ha sottolineato Arcuri.

"Abbiamo concluso una trattativa importante in cui sono state accolte il 70% delle nostre richieste - ha detto Bruno Vitali della Fim-Cisl - Ora la prossima settimana possiamo chiudere l'accordo e avviare finalmente le nuove attivit a Termini Imerese. I sindacati hanno avuto un forte senso di responsabilit per portare a termine questa mediazione".

"Fiat ha approfittato della situazione per ridurre le tabelle per la mobilit dei lavoratori e nemmeno il governo riuscito a fargli fare un passo indietro - dice Enzo Masini, responsabile settore auto della Fiom Cgil - La Fiat ha voluto fare un dispetto ai lavoratori siciliani. Ne abbiamo preso atto e gioved saremo qui per costruire le garanzie per i lavoratori che dovranno restare nelle nuove attivit di Termini Imerese. Certo ci aspettavamo di pi, ma prendiamo atto che nemmeno il governo riuscito a far retrocedere la Fiat, ma riconosciamo che senza la mediazione del ministro Passera non avremmo raggiunto questo risultato. Ora dobbiamo pensare al futuro dei lavoratori che resteranno".

Per il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere, si tratta di "un'intesa apprezzabile e positiva perch risolve il problema degli incentivi accompagnando alla pensione oltre 600 persone". Scudiere sottolinea che " stato positivo il lavoro svolto dal ministro Passera e dallo stesso Ministero per costruire una soluzione basata sul rispetto degli interessi in campo".

E soddisfazione esprime Antonio D'Anolfo dell'Ugl: "Siamo soddisfatti di aver salvaguardato tutti i lavoratori che possono andare in mobilit. La somma era soddisfacente anche se ora dobbiamo lavorare per il futuro dello stabilimento con l'ingresso di Di Risio. Credo che raggiungeremo l'accordo gi il 30 novembre".

Secondo Eros Panicali della Uilm " stata una mediazione positiva quella del governo perch abbiamo raggiunto un buon risultato. I lavoratori riceveranno per 4 anni di mobilit 460 euro mensili, ovvero 22.850 euro che sommato all'indennit equivale alla pensione".

La Uilm ha poi fatto sapere che ''il prossimo incontro sulla vertenza di Termini Imerese si terr gioved 1 dicembre al ministero dello Sviluppo economico (precedentemente era invece stata fissata la data di mercoledi' 30 novembre)'', dicendosi ''fiduciosa'' sul raggiungimento della firma finale per l'accordo complessivo del passaggio dello stabilimento da Fiat a Dr Motor.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa