Tettamanti, protagonista della finanza ticinese

ultimo aggiornamento: 11 giugno, ore 13:54
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Lugano, 11 giu. - (Adnkronos) - A ottant'anni (e' nato a Lugano nel 1930) l'avvocato e finanziere Tito Tettamanti resta uno dei protagonisti della societa' ticinese, dove - dopo la laurea in Legge al Universita' di Berna - ha mosso i primi passi negli anni Cinquanta, diventando nel 1955 il piu' giovane gran consigliere del Cantone per il partito cristiano-democratico (CVP). Nel 1960 crea la la Fidinam SA Fiduciaria d'Investimenti e amministrazioni, in cui si ritrovano alcuni dei nomi piu' importanti della piazza finanziaria elvetica, e che sviluppa forti contatti anche con il nostro paese.
Negli anni Sessanta e Settanta ha operato nel settore immobiliare in Canada e in seguito ha partecipato a Wall Street alla ristrutturazione di aziende come United Airlines e Gillette. Alla fine degli anni Ottanta torna in Svizzera e diventa fra l'altro proprietario della casa editrice Jean Frey, che pubblica testate di prestigio come 'Beobachter' o 'Weltwoche'.
Fra le ultime iniziative, l'acquisto nel febbraio scorso del 75 per cento delle quote del gruppo che pubblica il Basler Zeitung, che con una tiratura di 88 mila copie, e' il principale quotidiano della Svizzera nord occidentale. Fra gli incarichi ricoperti da Tettamanti , la Presidenza dell'Associazione Societa' Civile Svizzera e la vice-presidenza dell'European Policy Forum di Londra. Tra le opere pubblicate si ricordano: Quale Europa, 1993, tradotto anche in francese e tedesco; Manifesto di una societa' liberale, 1995 - scritto in collaborazione con Alfredo Bernasconi e tradotto in tedesco; I sette peccati del capitale, 2002; Parliamo della luna. Nove provocazioni sul Cantone Ticino, 2007. Nell'ultima statistica fornita dalla rivista economica 'Bilanz' Tettamanti viene inserito fra i dieci uomini piu' ricchi del Canton Ticino con un patrimonio stimato fra i 600 e i 700 milioni di franchi svizzeri.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Banche
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa