Tremonti: eurobond destino Ue

Giulio Tremonti, ministro dell'Economia (Adnkronos)  Giulio Tremonti, ministro dell'Economia (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 04 settembre, ore 18:09
Cernobbio - (Adnkronos) - Il ministro dell'Economia nel suo intervento da Cernobbio: "Non ci sono alternative, altrimenti avremo grandi difficolt". Romani: ''Decisione su fiducia verr presa in settimana''. Il presidente di Confindustria, 'lady di ferro' che contrasta il governo. (FOTO) Contratti aziendali derogano a legge nazionale. Monito Fmi sulla crisi: ''Rischio spirale negativa, i governi intervengano''. Napolitano: "Necessaria chiarezza di intenti". Trichet: ''Essenziale confermare i target di pareggio al 2013''. Salve le feste ma non quelle patronali. Condono 2002, recupero coattivo del non riscosso. Accademia Crusca: "Salvaguardati 4 secoli di cultura". Bertone: le coop meritano di pi


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Cernobbio (Como), 4 set. (Adnkronos) - L'emissione di eurobond sono "il destino di questo continente". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, nel suo intervento al workshop Ambrosetti di Cernobbio.

Oggi, ribadisce, in Europa "penso che non ci siano alternative agli eurobond. O adottiamo gli eurobond o avremo oggettivamente grandi difficolt'". Riferendosi alla manovra, citando in particolare l'argomento delle festivit, il ministro spiega: "Certo, nel fare un provvedimento in 4 giorni puoi fare degli errori".

Nel contrasto all'evasione fiscale in Italia, continua Tremonti "ci sono margini per un'azione civile di equit e non di repressione selvaggia". Nel sistema italiano della lotta all'evasione fiscale c' troppo "sul lato della repressione e quasi nulla su quello della prevenzione".

Nel suo discorso, Tremonti replica alla leader di Confindustria Emma Marcegaglia, che nel suo intervento aveva criticato la manovra correttiva per l'assenza di sostegno: "Mi permetto di avere un'opinione diversa. La manovra contiene 14 miliardi di tagli e solo sei miliardi di tasse". Il provvedimento, ha spiegato il ministro, contiene "6 miliardi di tagli ai ministeri, 4 miliardi ai governi locali e 4 miliardi al welfare. Il resto una componente fiscale, ma non dominante, all'opposto", ha aggiunto Tremonti.

Poi Tremonti ricorda gli errori commessi dalle potenze vincitrici della prima guerra mondiale che, con il trattato di Versailles del 1919 imposero alla Germania il pagamento di riparazioni di guerra che si rivelarono eccessive: "Temo, nello scenario che si sta evolvendo, una Versailles al contrario".

Le riparazioni furono tra le principali cause dell'operinflazione che squass le fragili nuove istituzioni democratiche tedesche e che giocarono un ruolo negli sviluppi storici che portarono all'avvento al potere di Adolf Hitler e allo scoppio della seconda guerra mondiale.

"Cio a dire -prosegue Tremonti- quegli elementi di ottusit che a Versailles furono esercitati contro la Germania, sembrano ora manifestarsi nella direzione opposta".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa