"Il terrorismo una sfida che riguarda tutti noi"

Berlusconi alla Knesset: ''Israele esempio di democrazia. A Gaza reazione giusta contro i missili''

Silvio Berlusconi Silvio Berlusconi
ultimo aggiornamento: 03 febbraio, ore 17:23
Roma (Adnkronos/Ign) - E' la prima volta che un premier italiano parla al Parlamento israeliano: ''Sono onorato di essere qui''. E si scaglia di nuovo contro l'Iran: "Impedire e sconfiggere i disegni pericolosi del regime di Teheran". Ma giallo sulla ''reazione giusta'', aggettivo scandito in aula da Berlusconi (VIDEO) ma che non compare nel discorso ufficiale (PDF). Poi corregge il tiro: ''Dolore per Gaza come per le vittime della Shoah''. Il leader riformista Mousavi: "In Iran intatte le radici della dittatura"
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 3 feb. (Adnkronos/Ign) - ''Per me e per l'Italia un grande onore essere qui, in questa nobile assemblea. Siete il pi grande esempio di libert e democrazia in Medio Oriente, se non l'unico esempio''. Silvio Berlusconi (nella foto) interviene alla Knesset. E' la prima volta che un premier italiano parla al Parlamento isrealiano. ''Mi sento davvero uno di voi. Mi sono sentito uno di voi nel giorno in cui ho visitato Auschwitz. Un giorno che ha cambiato profondamente la mia vita'', ha sottolineato il presidente del Consiglio.

''Voi - ha detto - rappresentate ideali che sono universali, siete il pi grande esempio di democrazia e di libert nel Medio Oriente, un esempio che ha radici profonde nella Bibbia e nell'ideale sionista. Per noi, come hanno detto sia il Papa Giovanni Paolo II che il Rabbino Elio Toaff, il popolo ebraico un ''fratello maggiore''.

''Noi combattiamo insieme a voi ogni possibile rigurgito di antisemitismo in Europa e nel mondo, e insieme a voi ci preoccupiamo di rendere inseparabili la battaglia per l'esistenza e la sicurezza dello Stato d'Israele e quella per la pace'', ha assicurato condannando poi le leggi razziali in Italia: ''Nel 1938 l'Italia si macchi dell'infamia delle leggi razziali, che contraddissero secoli di civilt cosmopolita e di rispetto umanistico della persona e della sua dignit''. ''La nostra amicizia per Israele franca, reciproca, non verbale. I nostri rapporti sono eccellenti'', ha sottolineato allora.

''Sono fiero di ricordare in questa solenne occasione che l'Italia seppe reagire con un grande 'Israel Day' di solidariet e di amore quando le bombe umane seminavano morte ad Haifa, a Tel Aviv, a Gerusalemme sui vostri autobus, nei vostri luoghi di ritrovo, nelle vostre feste nuziali, nelle vostre cerimonie religiose'', ha sottolineato il premier. Il nostro paese si oppose al rapporto Goldstone dell'Onu perch Israele dispieg ''una giusta reazione'' ai missili di Hamas da Gaza.

Una frase, quest'ultima, che ha sollevato una dura reazione dell'Anp ("Fu aggressione"). Ed tra l'altro giallo sull'aggettivo 'giusto' che non compare nel discorso sul sito della Presidenza del consiglio(PDF). In ogni caso Berlusconi, pi tardi, nella conferenza stampa congiunta con il presidente dell'Anp Abu Mazen, ha corretto il tiro: ''Sempre quando alla pace si sostituisce la guerra, alla ragionevolezza si sostituisce la violenza, viene meno quell'umanit che deve essere sempre mantenuta integra''. E sottolinea che ''come giusto piangere le vittime della shoah giusto manifestare dolore per quanto avvenuto a Gaza''.

Durante il suo discorso alla Knesset il Cavaliere ha attaccato di nuovo l'Iran: ''In una situazione che pu aprirsi alla prospettiva di nuove catastrofi, l'intera comunit internazionale deve decidersi a stabilire con parole chiare, univoche e unanimi, che non accettabile l'armamento atomico a disposizione di uno Stato i cui leader hanno proclamato 'apertamente' la volont di distruggere Israele e hanno negato insieme la Shoah e la legittimit dello Stato Ebraico''. ''Su questo punto - avverte il presidente del Consiglio - non si possono ammettere cedimenti: occorre ricercare la pi ampia intesa a livello internazionale per impedire e sconfiggere i disegni pericolosi del regime iraniano. La via da percorrere - dice - quella del controllo multilaterale sugli sviluppi militari del programma nucleare iraniano, quella del negoziato risoluto, quella delle sanzioni efficaci: bisogna esigere garanzie ferree dal governo di Teheran, impegnando in modo determinato l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica al controllo ispettivo ed alla verifica continua dei progressi del negoziato.

Dopo l'attentato alle Torri gemelle, ''noi italiani siamo stati consapevoli fin dal primo momento che la sfida del terrorismo era rivolta non soltanto contro gli Stati Uniti e contro Israele, ma contro tutti i Paesi democratici dell'Occidente e contro gli stessi Paesi arabi moderati'', ha detto ancora il Cavaliere".

E rinnova il suo auspicio di vedere Israele nell'Ue: ''Questo sentimento, che avverto profondamente, mi fa dire da anni, e non da oggi, che il vostro posto, il posto di Israele deve essere tra le Nazioni dell'Europa, come membro a pieno titolo dell'Unione Europea. Questo - dice tra gli applausi - il mio sogno, questo il mio augurio. Vi ringrazio ancora e di cuore per la vostra accoglienza e per la vostra amicizia''.

''In nome del popolo italiano - ha detto il premier concludendo l'intervento - auguro pace, serenit e benessere, a voi e a tutto il vostro popolo. Viva Israele, viva l'Italia, viva la pace e la libert!''.

"Un leader coraggioso, che ha l'appoggio del popolo ebraico", cos il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha definito Berlusconi, presentandolo davanti alla Knesset poco prima del suo intervento. "Hai conquistato il cuore del nostro popolo - ha continuato Netanyahu - ti stimiamo, ti abbracciamo, ti vogliamo bene, benvenuto a Gerusalemme".

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa