''Per cacciarci dal paese continue violazioni dei diritti umani''

Birmania, la tragedia dei Karen. Il comandante del Klna: ''Situazione critica''

Scarica Flash Player per guardare il filmato.

ultimo aggiornamento: 25 ottobre, ore 15:39
Bangkok - (Ign) - Il colonnello Nerdah Mya, dal suo presidio nella giungla birmana, parla della guerra di liberazione contro l'esercito di Rangoon che vede l'etnia karen resistere da 60 anni a un vero e proprio tentativo di genocidio. L'intervista, di cui qui si pu ascoltare un estratto, girata per una web tv dai volontari italiani in missione umanitaria (guarda la versione integrale)

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Bangkok, 25 ott. (Ign) - ''La situazione critica in molte zone. Subiamo continue violazioni dei diritti umani''. E' il grido d'allarme lanciato dal colonnello Nerdah Mya, comandante del Klna, l'esercito di liberazione del popolo karen, in un'intervista girata per una web tv da alcuni volontari italiani in missione umanitaria in Birmania.

I Karen, una delle principali etnie del mosaico birmano, da oltre 60 anni lottano per la libert cercando di resistere a una sorta di pulizia etnica avviata dalla giunta militare che governa il paese. Contrari per ragioni etiche al traffico di droga, che una delle 'attivit principali' del governo del Myanmar, in centinaia di migliaia sono stati costretti a spostarsi nella giungla per sfuggire ai rastrellamenti, agli arresti e alle esecuzioni sommarie, divenendo in pratica profughi all'interno del loro stesso paese, ‘profughi interni’ appunto.

Nonostante le migliaia di mine piazzate ovunque, i raccolti dati alle fiamme, i villaggi incendiati, le torture e le continue incursioni dei militari finalizzati a spingere il popolo karen fuori dai confini del paese, il Klna lotta per difendere gli insediamenti nella giungla: ''I birmani tentano di spingerci in ogni modo via dal confine - racconta Nerdah Mya - Ma se vogliamo vincere la nostra rivoluzione dobbiamo rimanere nel paese e preservare la nostra identit''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa