Si era procurato illegalmente un mitra e due pistole. Ignoti i motivi del gesto

Bratislava, cinquantenne apre il fuoco e uccide 7 persone. Sterminata famiglia rom

La foto pubblicata dal quotidiano slovacco SmeLa foto pubblicata dal quotidiano slovacco Sme
ultimo aggiornamento: 30 agosto, ore 18:04
Bratislava - (Adnkronos/Ign) - Un uomo ha aperto il fuoco nel quartiere di Devinska Nova Ves, uccidendo cinque donne e due uomini. Poi si tolto la vita. Ferite 14 persone, una grave. Usa, fa strage in un'abitazione: 5 morti in Arizona. Russia, 86enne si d fuoco in una casa di riposo: 9 morti
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Bratislava, 30 ago. (Adnkronos/Ign) - Dramma a Bratislava, capitale slovacca. Un uomo sulla cinquantina questa mattina ha imbracciato mitra e pistole e fatto fuoco uccidendo 7 persone e ferendone altre 14.

Braccato dalla polizia, il responsabile, si poi tolto la vita. Lo ha detto il capo della polizia slovacca Jaroslav Spisiak, precisando che l'uomo si era procurato illegalmente le armi.

Smentita dunque la voce che si era diffusa in un primo momento secondo la quale l'aggressore aveva appena 15 anni.

L'uomo ha ucciso 5 persone all'interno di un appartamento e un'altra in un corridoio all'esterno. Tutti, 4 donne e 2 uomini, appartenevano alla stessa famiglia di etnia rom. Poi, mentre gli agenti arrivavano sul posto, uscito in strada sparando all'impazzata e ferendo 14 persone. "E' fuggito correndo per pochi metri, sparando su tutto quello che si muoveva", ha affermato Spisiak. Gli agenti alla fine hanno circondato lo sparatore, che "non ha avuto altra scelta che suicidarsi".

Pi tardi stato ritrovato il corpo della settima vittima. Lo ha annunciato il ministro degli Interni slovacco, Daniel Lipsic, spiegando che si tratta di una donna di 52 anni trovata morta nel suo appartamento. Probabilmente, ha detto il ministro, la nuova vittima stata raggiunta da un proiettile nella sua abitazione quando l'uomo si messo a sparare all'impazzata contro passanti e finestre.

L'identit dell'uomo non stata resa nota e non si conoscono i motivi della strage. Fra i feriti c' anche un bambino di 3 anni che fuori pericolo, secondo quanto ha assicurato una portavoce dei servizi medici Dominika Sulkova. Il ministro degli Interni Lipsic ha poi riferito che 9 dei feriti rimangono ricoverati in ospedale, fra cui una persona che rischia la vita. Un poliziotto stato colpito alla testa, ma le sue condizioni vengono al momento ritenute stabili.

Il cinquantenne ha aperto il fuoco in una strada affollata, vicino ad un supermercato e ad una scuola materna. Un'insegnante dell'asilo infantile, Marta Vozdranukova, ha raccontato alla televisione slovacca che il massacro avvenuto in un appartamento proprio sopra la scuola. All'interno della scuola materna non vi sono stati feriti. "Un uomo ferito si trascinato all'interno dell'asilo, ma ora stato portato via da un'ambulanza. Noi abbiamo fornito solo le prime cure", ha raccontato. Altre persone ferite dai vetri rotti nella sparatoria sono state curate sul posto, secondo quanto ha riferito la Sulkova.

Una fotografia dell'omicida, ripresa da un testimone dall'alto di un balcone, stata pubblicata dal quotidiano slovacco Sme. Vi si vede un uomo di mezz'et, alto e magro, con i capelli grigi, un paio di jeans e dei paraorecchie antirumore, che imbraccia un fucile.

L'incidente, avvenuto attorno alle dieci del mattino (ora locale), ha provocato forte emozione in Slovacchia, un paese di 5,4 milioni di abitanti dove fatti di cronaca cos violenti sono estremamente rari. La sparatoria avvenuta nel quartiere di Devinska Nova Ves, alla periferia nord occidentale di Bratislava, una citt ritenuta molto tranquilla.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa