Choc in Usa, bambino di 8 anni spara e uccide la nonna dopo videogioco violento

ultimo aggiornamento: 25 agosto, ore 16:28
Washington - (Adnkronos) - La donna 90enne stata trovata morta con una ferita di arma da fuoco nella testa. Il bimbo poco prima stava giocando a V, un videogioco che fa vincere punti ai giocatori che uccidono persone


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Washington, 25 ago. (Adnkronos) - Un bambino di 8 anni avrebbe intenzionalmente sparato alla nonna 90enne, uccidendola, dopo aver aver giocato con un videogame a sfondo violento. Ne sono convinti gli investigatori che stanno indagando sull'incidente, avvenuto, riferisce la Cnn, gioved sera.

La vittima, Marie Smothers, stata trovata morta con una ferita di arma da fuoco nella testa, a Slaughter, in Louisiana, una trentina di chilometri a nord di Baton Rouge. Il bambino ha inizialmente riferito alla polizia di avere accidentalmente sparato alla nonna mentre giocava con una pistola, ma ulteriori indagini hanno stabilito che si trattato di un omicidio.

Secondo una dichiarazione diffusa dall'ufficio dello sceriffo della zona, "sebbene i motivi del gesto siano ignoti al momento", il bambino "pochi minuti prima dell'omicidio" stava giocando alla Playstation con il videogame Grand Theft Auto IV, "un gioco realistico che stato associato all'incoraggiamento di comportamenti violenti e che fa vincere punti ai giocatori che uccidono persone". In base alle leggi della Louisiana, il bambino non verr perseguito, poich i minori di 10 anni non sono punibili penalmente.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa