Egitto, i Fratelli Musulmani rivendicano la vittoria: "Mursi stato eletto presidente"

ultimo aggiornamento: 18 giugno, ore 13:14
Il Cairo - (Adnkronos) - Fonti del comitato elettorale del candidato del movimento islamico: ha ottenuto 13 milioni di voti al 99% dello scrutinio. Ma lo staff dell'avversario, l'ex premier Shaqif, aveva smentito le prime indiscrezioni: "Al 55% dei seggi scrutinati siamo noi in testa. Vogliono pilotare il voto". In calo l'affluenza


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Cairo, 18 giu. - (Adnkronos) - I Fratelli Musulmani hanno annunciato la vittoria di Mohammed Mursi, il loro candidato ufficiale, al ballottaggio delle elezioni presidenziali in Egitto. "Mohammed Mursi il primo presidente della Repubblica eletto dal popolo", si legge in un messaggio pubblicato sulla pagina Twitter di Liberta' e Giustizia, il partito dei Fratelli Musulmani egiziani.

Secondo fonti del comitato elettorale, Mursi avrebbe vinto il confronto elettorale ottenendo 13 milioni e 320mila voti. Il risultato, dicono le fonti ad al-Jazeera, sulla base dello scrutinio del 99% dei seggi.

Ma Mahmoud Baraka, capo della campagna elettorale dell'ex premier egiziano, Ahmed Shafiq, aveva respinto l'annuncio dato in mattinata dai Fratelli Musulmani, spiegando di essere in testa "con il 53% dei voti, mentre sono stati scrutinati il 55% dei seggi".

"Noi respingiamo assolutamente" l'annuncio della vittoria di Mursi, ha affermato Baraka in un'intervista alla tv 'al-Jazeera'. "Siamo stupiti della conferenza stampa di Giustizia e Liberta' (il partito dei Fratelli Musulmani, ndr) che rappresenta una violazione delle leggi della commissione elettorale", ha aggiunto Baraka, che ha quindi accusato i Fratelli Musulmani di voler "pilotare il voto".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa