Telefonata Kan-Obama. Imperatore Akihito e la moglie Michico visitano i terremotati

Fukushima, iodio 3.355 volte sopra limite. Governo vuole coprire di resina le macerie

(Xinhua)  (Xinhua)
ultimo aggiornamento: 30 marzo, ore 18:27
Tokyo - (Adnkronos) - In un campione di acqua di mare prelevato vicino all'impianto nucleare stata riscontrata la pi alta concentrazione di iodio131 mai rilevata finora. Tracce lievi anche a New York. Tokyo: tutti i 6 reattori vanno smantellati. Il presidente della Tepco ricoverato in ospedale per problemi di ipertensione. Sarkozy gioved andr in Giappone. Rubbia a Veronesi: ''Si faccia un giro a Fukushima''


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Tokyo, 30 mar. (Adnkronos) - In un campione di acqua di mare prelevato vicino all'impianto nucleare giapponese di Fukushima Daiichi stata riscontrata ieri pomeriggio una concentrazione di iodio131 3.355 volte superiore al limite consentito. A riferirlo oggi stata l'agenzia nucleare del governo di Tokyo, precisando che si tratta della pi alta concentrazione rilevata finora nell'acqua della zona.

E non solo. Tracce di iodio radioattivo, molto probabilmente dell'impianto giapponese, sono state rilevate a New York. Lo riferiscono i media locali, citando il dipartimento della salute di Albany, capitale dello stato di New York, secondo il quale si tratta di livelli di radioattivit bassi e non pericolosi per la popolazione. Secondo il governo Usa, particelle radioattive sono state individuate in Alabama, Alaska, California, Hawaii, Idaho, Nevada mentre Washington, mentre bassi livelli di radioattivit sono stati registrati anche nelle isole Guam e Saipan del Pacifico e nel Nord delle Marianne.

Mentre si continua a lottare nell'impianto di Fukushima, il portavoce del governo giapponese Yukio Edano fa sapere che tutti i sei reattori dell'impianto nucleare Daiichi devono essere smantellati. Una chiara presa di posizione, riportata dall'agenzia stampa Kyodo, che giunge dopo che in giornata il gestore della centrale, la societ Tepco, aveva annunciato di voler smantellare solo quattro reattori.

Il governo giapponese intende poi far spruzzare una resina idrosolubile sulle macerie che si trovano nell'impianto nucleare per impedire l'emissione di radiazioni. L'operazione, spiegano fonti governative alla Kyodo, verr compiuta da un veicolo senza pilota comandato a distanza. Un primo test verr effettuato domani. All'interno del complesso della centrale si trovano macerie radioattive causate dalle esplosioni nei reattori. La resina serve a trattenere la polvere radioattiva che altrimenti si disperderebbe nel vento. L'intervento, svolto dalla societ Tepco, si svolge in parallelo con gli sforzi in corso per raffreddare i reattori e rimuovere l'acqua contaminata.

Inoltre, il primo ministro giapponese Naoto Kan - riferiscono fonti governative, citate dalla Kyodo - sta studiando la possibilit di separare l'agenzia per la sicurezza nucleare dal ministero dell'Industria. Oggi Kan, nel corso di una conversazione telefonica con il presidente americano Barack Obama, ha dichiarato che il Giappone continuer a lavorare in stretto raccordo con gli Stati Uniti per contenere la crisi in corso nell'impianto nucleare di Fukushima Daiichi.

Intanto, arriva anche la notizia che il presidente della Tokyo Electric Power Co. (Tepco), Masataka Shimizu, stato ricoverato in ospedale per problemi di ipertensione. Nei giorni scorsi il presidente della Tepco era stato criticato per il basso profilo tenuto in queste settimane di emergenza nucleare sempre pi grave nell'impianto di Fuskushima. L'ultima, e unica, apparizione in pubblico di Shimizu dall'inizio dell'emergenza risale infatti al 13 marzo. Domenica scorsa la Jiji Press aveva gi accennato a problemi di salute di Shimizu, che ha 66 anni, provocati dall'eccessivo stress: secondo l'agenzia i medici lo scorso 16 marzo gli avrebbero ordinato di lasciare il quartier generale della Tepco e trasferirsi in un'ala pi tranquilla dell'edificio.

Gli imperatori del Giappone, Akihito e Michiko, si sono recati in visita ai terremotati ospiti del centro per rifugiati Budokan di Tokyo. Si tratta di circa 300 persone sfollate dalle province di Fukushima, Miyagi e Iwate dopo il terremoto e lo tsunami dell'11 marzo scorso che hanno provocato 11.258 morti e 16.344 dispersi secondo l'ultimo bilancio ufficiale.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa