Glasgow, elicottero si schianta su un pub I morti salgono a otto. Almeno 14 i feriti

ultimo aggiornamento: 30 novembre, ore 17:23
Glasgow - (Adnkronos) - L'incidente avvenuto alle 22.25 locali di venerd. Nel The Clutha c'erano almeno 120 persone: molte sono state tratte in salvo o sono riuscite a fuggire, ma non chiaro quante ne siano rimaste all'interno dell'edificio dopo il crollo della sua ala sinistra


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Glasgow, 30 nov. (Adnkronos) - E' salito ad otto morti il bilancio delle vittime dell'incidente avvenuto nella notte tra venerd e sabato a Glasgow, dove un elicottero della polizia precipitato un pub affollato nel centro della citt scozzese. Tre delle vittime si trovavano a bordo del velivolo mentre altre cinque erano avventori del locale. Altre 14 persone sono state ricoverate in diversi ospedali della citt per ferite definite "molto gravi".

A bordo dell'elicottero, un EC-135, c'erano due poliziotti e un pilota civile. Al momento dello schianto, avvenuto alle 22.25 locali di venerd, c'erano circa 120 persone nel pub The Clutha sulle rive del fiume Clyde, parte delle quali sono riuscite a mettersi in salvo. I pompieri hanno riferito di essere entrati in contatto con alcuni di loro, ma hanno spiegato che le operazioni di soccorso vanno condotte con cautela per evitare nuovi crolli. La Bbc ha riferito che si sta tentando di recuperare le persone dal tetto. L'intera zona stata isolata e i soccorritori si servono anche di cani.

House ha spiegato di "non poter dire con certezza" se vi siano persone sotto le macerie. Non chiaro cosa abbia causato l'incidente dell'elicottero, che alcuni testimoni hanno detto di aver visto cadere "come una pietra" dal cielo. "Siamo ancora nella fase delle indagini e dei soccorsi", ha aggiunto House. "Questo giorno nero per Glasgow e la Scozia", ha dichiarato il primo ministro scozzese Alex Salmond. "Ma anche il giorno di Sant'Andrea e dobbiamo essere orgogliosi di come abbiamo affrontato quest'avversit. La risposta dei nostri servizi di emergenza e dei cittadini stata esemplare".

Venerd sera i pub erano particolarmente affollati proprio in occasione della vigilia della festa di Sant'Andrea, patrono della Scozia.

''Stiamo seguendo sulle news, per ora la tv scozzese d 6 morti. La Polizia sta coprendo il pub con dei teli''. A parlare con l'Adnkronos Alfredo Lazzurri, originario della provincia di Lucca, a Glasgow da 41 anni. Ha un pub italiano, 'Alfredos', al 146 West Nile Street, un km di distanza dal locale 'The Clutha'. ''L non ci si avvicina - spiega - a 300 metri dal pub la polizia ha chiuso tutto. La citt sconvolta da questa tragedia: l'elicottero della polizia, mi hanno raccontato, arrivato sul pub e poi cascato d'un colpo dritto. Ieri sera il pub era pieno, c'era musica, gente che si divertiva...''. ''Conosco il proprietario, Brendaan, 60 anni circa, spesso ci ho giocato a golf... Non so come stia, non hanno reso noti i nomi dei morti'', spiega ancora il ristoratore italiano. ''La comunit italiana - conclude - colpita da questa vicenda. Faremo tutto il possibile per aiutare chi ha bisogno''.

Un testimone, il 34enne Fraser Gibson, ha raccontato alla Bbc, che si trovava nel pub al momento dello schianto. In quel momento stava suonando una band di loro amici, gli Esperanza: "A met della loro esibizione c' stata una fortissima esplosione. Parte della stanza si coperta di polvere. Siamo rimasti come congelati per un secondo - ha raccontato - poi c' stato il panico e la gente ha cercato di uscire". Altri testimoni hanno riferito che, prima dell'arrivo dei soccorsi, la gente ha formato una catena umana per aiutare le persone a uscire dal pub.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa