Harrods cambia propriet: venduto ai reali del Qatar per 1,5 miliardi di sterline

(Xinhua)  (Xinhua)
ultimo aggiornamento: 08 maggio, ore 18:36
Milano - (Adnkronos/ign) - Dopo 25 anni, Mohamed Al Fayed ha deciso di ritirarsi e passare pi tempo con i suoi figli e nipoti. A siglare l'acquisto la Qatar Holding che diventa cos il quinto proprietario dello storico grande magazzino londinese
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 8 mag. (Adnkronos/Ign) - Il grande magazzino londinese Harrods stato venduto alla Qatar Holding per 1,5 miliardi di sterline (circa 1,7 miliardi di euro). La Bbc spiega che l'affare sarebbe stato concluso nelle prime ore di questa mattina. L'ex proprietario del grande magazzino, l'egiziano Mohamed Al Fayed, continuer a mantenere la carica di presidente onorario ma non avr un ruolo attivo nella gestione della compagnia.

"E' un grande privilegio per noi aver acquistato Harrods, una compagnia unica al mondo", ha dichiarato alla Dpa Ahmad Mohammed Al Sayed, amministratore delegato e direttore generale della Qatar Holding, l'organo di investimento che realizza affari per conto della famiglia reale del Qatar. Al Fayed, che aveva acquistato il negozio nel 1985 per 615 milioni di sterline, avrebbe motivato la sua scelta di vendere con il desiderio di "trascorrere pi tempo insieme ai figli e ai nipoti". Secondo quanto riportato, il 77enne magnate egiziano starebbe pensando di vendere anche il Fulham Football Club, acquistato nel 1997.

Fondato nel 1849, il magazzino Harrods ha una superficie di 90mila metri quadrati, per un totale di 330 negozi. Il suo motto "Omnia Omnibus Ubique", che vuol dire "Tutto per tutti, dovunque". Si stima che ogni anno vi effettuino acquisti circa 15 milioni di persone. La Qatar Holding il quinto proprietario dello storico grande magazzino londinese.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa