Bloomberg: la situazione era intollerabile

New York, polizia sgombra il campo di Occupy Wall Street: 200 arresti

ultimo aggiornamento: 15 novembre, ore 17:43
New York - (Adnkronos) - Centinaia di agenti sono arrivati verso l'una di notte nell'accampamento dove, nonostante le temperature ormai invernali, dormivano circa 200 dimostranti


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
New York, 15 nov. (Adnkronos) - Dopo quasi due mesi di occupazione, la polizia newyorkese intervenuta a Zuccotti Park per sgombrare il quartier generale di Occupy Wall Street, il movimento di protesta che da New York si diffuso in tutta l'America e nel resto del mondo.

Centinaia di agenti sono arrivati verso l'una di notte nell'accampamento dove, nonostante le temperature ormai invernali, dormivano circa 200 dimostranti che all'inizio hanno opposto resistenza allo sgombro scandendo lo slogan 'Di chi il parco? E' il nostro parco'. Gli agenti hanno arrestato 200 persone. Il capo della polizia Raymond W. Kelly ha spiegato che 142 persone sono state arrestate perch si opponevano allo smantellamento delle tende ed un'altra sessantina mentre continuavano a protestare nelle strade circostanti. Tra i fermati anche un consigliere comunale, arrestato mentre cercava di entrare nel parco mentre era in corso l'operazione della polizia.

La situazione a Zuccotti Park era diventata "intollerabile" e costituiva un rischio "per la sicurezza e la salute pubblica", ha spiegato Michael Bloomberg, sindaco di New York, difendendo in una conferenza stampa lo sgombro. "L'inazione non era pi un'opzione", ha detto ancora Bloomberg, sottolineando come si fossero gi verificati degli incidenti per quanto riguarda la sicurezza. E come il campo fosse diventato non pi solo "un posto dove protestare, ma anche per violare la legge". Riconoscendo che la maggioranza dei dimostranti sempre stata pacifica, il sindaco ha infatti puntato il dito contro una minoranza, riferendo di violazioni della legge e reclami da parte dei residenti registrati nelle ultime settimane. Riguardo poi alla polemica sul diritto di opinione, Bloomberg ha ripetuto che "il primo emendamento non protegge il diritto di occupare con tende spazi pubblici" e ripetuto che, una volta ripulito, il parco rester, anche per volere dei suoi proprietari privati, "aperto a chiunque voglia esprimere le proprie idee e protestare, che una cosa diversa da prendere il controllo della situazione".

Nel frattempo un giudice newyorkese ha ordinato uno stop temporaneo delle operazioni di sgombro di Zuccotti Park, in attesa dell'udienza fissata per le 11,30 - le 17,30 in Italia - per valutare il ricorso presentato da Occupy Wall Street. Per il momento, secondo quanto si legge sul sito del New York Time, il giudice Lucy Billing ha proibito alle autorit cittadine e alla Brookifield Proprieties, che il proprietario del parco occupato dal 17 settembre, di "impedire ai dimostranti di rientrare nel parco con tende ed altre loro propriet utilizzate in precedenza". La decisione del giudice arrivata mentre i dimostranti sgombrati nella notte si sono radunati nella vicina Foley Square.

La scorsa notte la polizia ha sgomberato 'Occupy Oakland' nell'omonima citt californiana, arrestando 33 persone. Un migliaio di dimostranti sono per ritornati nella Frank Ogawa Plaza, appena 12 ore dopo. Sabato sera gli agenti hanno messo fine all'accampamento di protesta a Portland nell'Oregon, con 50 arresti.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa