La coppia presidenziale incontrer il principe William e Kate

Londra, la regina Elisabetta accoglie gli Obama a Buckingham Palace

Gli Obama e la regina Elisabetta II durante la visita del 2009 (Foto White House by Pete Souza)Gli Obama e la regina Elisabetta II durante la visita del 2009 (Foto White House by Pete Souza)
ultimo aggiornamento: 24 maggio, ore 19:37
Londra - (Adnkronos/Ign) - Al via la visita ufficiale nel Regno Unito. Cameron si aspetta la benedizione del presidente democratico sulla manovra di tagli per riduzione deficit. Casa Bianca conferma l'anticipo della partenza


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Londra, 24 mag. (Adnkronos/Ign) - Barack Obama e la moglie Michelle sono arrivati a Buckingham Palace, l'inizio formale della visita di stato del leader della Casa Bianca nel Regno Unito. Barack e Michelle, che risiederanno nel Palazzo, sono stati accolti dalla Regina e dal Duca di Edinburgo.

Precedentemente, il presidente e la moglie avevano incontrato il principe Carlo e la moglie Camilla, duchessa di Cornovaglia alla Winfield House a Londra.

Come da tradizione, grande attenzione stata riservata allo scambio di doni. Alla regina stata offerta una raccolta di foto e 'memorabilia' del viaggio dei suoi genitori, re Giorgio VI ed Elisabetta, negli Stati Uniti nel 1939, prima visita ufficiale di un sovrano britannico negli States. Mentre la Regina ha offerto a Barack Obama una raccolta di lettere inviate dai presidenti americani alla Regina Vittoria. Doni anche per i coniugi: per il principe Filippo, un set di ferri da cavallo portati da campioni di corsa, per Michelle una spilla antica in oro e corallo con un motivo di rose, presentata in una scatola ricoperta dallo stesso cuoio della raccolta di lettere. Dono ecologico, invece, per Carlo e Camilla. All'erede al trono britannico, appassionato di coltivazioni e prodotti biologici, stata regalata una selezione di piante e sementi provenienti dal prato sud della Casa Bianca, cos come dai giardini di Mount Vernon e Monticello, le magioni dove si ritirarono il primo e il terzo presidente americano, George Washington e Thomas Jefferson, entrambi valenti botanici.

Il programma della giornata prevede un pranzo con la regina a Buckingham palace, quindi una visita alla Portrait Gallery, e all'abbazia di Westiminster. Obama poi atteso al n.10 di Downing Street, successivamente vedr il leader dell'opposizione Ed Miliband e infine torner a Buckingham Palace per una cena con la regina. Sempre a Buckingham Palace previsto l'incontro con il Principe William e Kate.

Il presidente Usa e la moglie sono arrivati ieri sera, con una notte di anticipo sul programma ufficiale, per evitare la possibile chiusura degli spazi aerei per la nube del vulcano islandese. Un cambiamento di programmi che ha posto una dura sfida al rigido protocollo di Buckingham Palace. L'Air Force One atterrato a Stansted alle 23.15 di ieri sera (ora italiana): ad accogliere Obama e Michelle, il Visconte Brookeborough, che ha fatto le veci del principe di Wales e della duchessa di Cornovaglia che avrebbero duvoto presenziare all'atterraggio oggi.

Il presidente e la moglie hanno trascorso la loro notte fuori programma a Londra a Winfield House, la residenza dell'ambasciatore americano a Londra, prima di trasferirsi, questa notte come da programma, a Buckingham Palace. Il Premier britannico, David Cameron, si augura che dalla visita emerga una posizione comune di fronte al deficit, ovvero il riconoscimento del presidente democratico americano della correttezza dei pesanti tagli operati in Gran Bretagna.

I due ministri del tesoro, Tim Geithner e George Osborne hanno sviluppato negli ultimi mesi un buon rapporto di lavoro e solo lo scorso aprile Obama ha lanciato l'obiettivo di azzerate il deficit americano di 4mila miliardi di dollari entro i prossimi dieci anni, un obiettivo simile a quello avviato dal governo britannico. Ma al centro dei colloqui, temi di politica estera, dall'Afghanistan alla Libia alla Primavera araba.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa