Marchionne nella Top 100 dei personaggi pi influenti al mondo indicati dal 'Time'

ultimo aggiornamento: 21 aprile, ore 15:35
Washington - (Adnkronos) - L'amministratore delegato di Fiat il primo italiano ad entrare nella lista della rivista americana. Il pi influente il blogger egiziano Wael Ghonim, simbolo della rivolta in piazza Tahrir


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Washington, 21 apr. (Adnkronos) - Sergio Marchionne entra nella 'Top 100' dei personaggi pi influenti al mondo redatta dai lettori e dalla redazione della rivista americana 'Time'. L'amministratore delegato di Fiat il primo italiano ad entrare nella lista della pubblicazione, in edicola domani.

La classifica, giunta alla sua ottava edizione, giudica i personaggi in base al loro attivismo, allo spirito di innovazione e ai risultati conseguiti. "Non si tratta - come pi volte spiegato dal direttore Richard Stengel - "di una lista delle persone pi potenti, intelligenti del mondo ma di quelle pi influenti. Tra loro ci sono scienziati, pensatori, filosofi, leader, artisti, visionari, icone. Persone che usano le loro idee, il loro modo di vedere, le loro azioni per trasformare il mondo e produrre un effetto su una moltitudine di persone".

''Senza Sergio Marchionne sicuramente oggi la terza casa automobilistica americana non esisterebbe", scrive Steven Rattner, cui stato affidato il compito di tracciare un breve profilo di Marchionne. "La sua visione su ci che un'alleanza Fiat-Chrysler avrebbe potuto produrre, i suoi successi nell'invertire la tendenza per la casa automobilistica italiana e la sua energia senza limiti sono stati determinanti nella decisione di Obama due anni fa di tenere a galla la Chrysler usando i soldi dei contribuenti".

Al primo posto della classifica si piazza quest'anno il blogger egiziano Wael Ghonim, simbolo della rivolta in piazza Tahrir contro l'ex presidente Hosni Mubarak, a guidare la classifica delle persone pi influenti del 2011 secondo il magazine 'Time'.

Ghonim, manager di Google, ha superato l'economista, Joseph Stiglitz, e il Ceo di Netflix, Reed Hastings, mentre solo sesto il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. "Wael ha favorito l'inizio di una rivoluzione pacifica, enfatizando il fatto che il regime avrebbe prestato ascolto ai cittadini che avessero esercitato il loro diritto a manifestare pacificamente", ha affermato il leader dell'opposizione egiziana, Mohamed El Baradei.

"Tutto questo un miracolo: un movimento che iniziato con migliaia di persone il 25 gennaio cresciuto fino a 12 milioni per la cacciata di Mubarak - ha sottolineato El Baradei - Ci che Wael e i giovani egiziani hanno fatto si poi diffuso a macchia d'olio in tutto il mondo arabo. Ghonim era stato arrestato nei primi giorni della protesta a piazza Tahrir perch ritenuto uno degli organizzatori, sul social network Facebook, della rivolta contro Mubarak. Il blogger era tornato da Dubai, dove lavora, al Cairo per partecipare al corteo del 25 gennaio indetto per commemorare la morte di un giovane manifestante ucciso ad Alessandria. Due giorni dopo era stato arrestato. Dopo il suo rilascio, l'8 febbraio, stato accolto trionfalmente dai manifestanti al Cairo divenendo uno dei simboli della rivolta contro l'ex rais.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa