Alle porte di New York

Niente tenda a Central Park, Gheddafi l'allestisce nella tenuta di Donald Trump

ultimo aggiornamento: 23 settembre, ore 18:26
New York - (Adnkronos/Ign) - Tova pace la 'casa' itinerante del leader libico che, reduce dai numerosi 'no', ha finalmente trovato nella propriet di Steven Springs un posto dove allestirla. Inizialmente le autorit di Bedford avevano bloccato i lavori perch mancavano le autorizzazioni necessarie. Tutte le tende di Gheddafi, da Parigi a Roma a L'Aquila (FOTO). La tenda a Coppito (VIDEO)
leggi i commenti    commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
New York, 23 set. - (Adnkronos/Ign) - Alla fine Muammar Gheddafi riuscito a far piantare la sua tenda beduina negli Stati Uniti, dove si trova per partecipare all'Assemblea generale dell'Onu. Rifiutata dai cittadini di Englewood in New Jersey e vietata a Central Park, la 'casa' itinerante del leader libico stata piantata nella tenuta di Seven Springs a Bedford, propriet del magnate Donald Trump e situata alle porte di New York.

Non senza qualche difficolt: le autorit locali avevano infatti detto di aver bloccato l'allestimento della tenda - sotto la quale il colonnello solito ricevere i suoi ospiti - dal momento che non erano state chieste le autorizzazioni necessarie. La tenda era praticamente tutta montata, con tanto di antenna satellitare in cima, quando un ispettore locale si recato personalmente nella tenuta del magnate per comunicare l'ordinanza.

Nelle settimane scorse, Gheddafi - alla sua prima visita negli Stati Uniti da quando e' arrivato al potere 40 anni fa - aveva chiesto di poter piantare la tenda a Central Park, nel cuore di New York. Dopo il rifiuto del sindaco Michael Bloomberg, le attenzioni si erano concentrate sulla residenza libica di Englewood, nel New Jersey, ma anche qui era arrivato un secco 'no' alla richiesta, arrivata nel pieno delle polemiche per il rilascio di Abdel Baset Ali al-Megrahi, l'attentatore di Lockerbie liberato il 20 agosto scorso da un carcere scozzese per ragioni umanitarie.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa   
ugc
AndreaM.84 ha scritto (23/09/2009 - ore 15:02) segnala un abuso
ugc
In America non lo vuole nessuno, in Italia il capo del Governo gli fa la corte. Che strano paese il nostro.
ugc
ugc