I media avevano anticipato un costo di 300 miliardi di dollari

Obama: "450 mld di dollari per rilanciare l'occupazione e aiutare l'economia"

(Foto dal sito della Casa Bianca)  (Foto dal sito della Casa Bianca)
ultimo aggiornamento: 09 settembre, ore 13:46
Washington, 9 set. - (Adnkronos/Aki) - Presentate ieri sera al Congresso l''American Jobs Act'. Tra le misure del pacchetto un mix di sgravi e deduzioni fiscali per i lavoratori e le imprese che assumono. Il presidente Usa: "Ridare dignit a milioni di americani disoccupati"


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Washington, 9 set. - (Adnkronos/Aki) - Un piano ancora pi ambizioso del previsto, per rimettere in moto l'economia e aiutare concretamente le famiglie americane, quello presentato davanti al Congresso Usa da Barack Obama. E' ricordando l'urgenza della crisi in cui versa il paese che il presidente ha illustrato il suo 'American Jobs Act'. Un piano largamente anticipato con cui rispondere alla disoccupazione e dare un segnale forte in vista della campagna elettorale per la rielezione. Sul tavolo, Obama ha messo un pacchetto di misure da 450 miliardi di dollari, ben superiore ai 300 miliardi annunciati, spese che saranno tutte coperte, ha assicurato Obama. ''In questa proposta - ha sottolineato - non dovrebbe esserci nulla di controverso. Ogni misura prevista era stata sostenuta sia dai Democratici che dai Repubblicani e ognuna di queste ha copertura''.

''Dobbiamo decidere quali sono le nostre priorit'', ha detto il leader Usa nel suo discorso. Per ''ridare dignit a milioni di americani disoccupati'' (ad agosto il 9,1 % della forza lavoro) e ''far s che l'America torni ad essere il numero uno del mondo'', ha detto ancora il presidente rivolgendosi a Democratici e Repubblicani.

Il piano prevede infatti un mix di sgravi e deduzioni fiscali, specie per le piccole aziende americane che assumono chi senza lavoro da oltre sei mesi, per i lavoratori e per le societ che investono in ricerca e nuovi impianti. Vi sono anche sostegni diretti agli stati e alle amministrazioni locali, per ristrutturare le scuole e aumentare il corpo insegnante, per mantenere i livelli occupazionali dei vigili del fuoco e delle forze d'ordine e per favorire i contratti stagionali e a termine.

Altri aiuti, per 60 miliardi di dollari, andranno invece alle infrastrutture e alle costruzioni, un settore che, secondo Obama, dovra' rimettersi in moto al pi presto perch ''non possiamo stare a guardare mentre la Cina costruisce nuovi ponti e nuovi aeroporti, infrastrutture che tanti lavoratori americani sarebbero pronti a costruire o a ristrutturare anche qui''.

Obama conta inoltre di presentare gi il 19 settembre un nuovo piano per la riduzione del deficit che riformer programmi come Medicare, l'assistenza sanitaria ai pensionati e, in nome di un principio di equit, metter mano al tanto discusso regime fiscale.''Credo -ha detto Obama- che gli americani pi ricchi e gli amministratori delegati siano disposti a pagare pi tasse se si rendono conto che questo aiuta l'economia e i conti''.

Chiedendo ripetutamente al Congresso di sdoganare il suo 'Jobs Act', Obama ha richiamato tutti alle ''proprie responsabilit'': ''la questione oggi se, di fronte alla crisi nazionale in atto, possiamo fermare il circo politico e fare veramente qualcosa per l'economia''. Un discorso infervorato e ''pi politico'' del previsto, hanno sottolineato numerosi commentatori politici, che comunque dovr fare i conti con la ferma opposizione repubblicana.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa