Pamplona pronta alla festa, San Fermin prende il via tra tagli e polemiche

(Xinhua)  (Xinhua)
ultimo aggiornamento: 05 luglio, ore 19:24
Madrid - (Adnkronos) - Domani a mezzogiorno il tradizionale 'chupinazo', lo sparo di tre mortaretti, e inizier la Fiesta di San Fermin celebre per i tori lasciati liberi per le strade. Quest'anno la crisi si fatta sentire e il budget stato tagliato del 10%. Nel centro della citt manifestazione degli animalisti


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Madrid, 5 lug. - (Adnkronos) - Pamplona pronta a dare il via domani, allo scoccare del mezzogiorno con il tradizionale 'chupinazo', lo sparo di tre mortaretti, alla nove giorni di Fiesta di San Fermin con le corse dei tori nelle vie cittadine.

La crisi economica quest'anno si fatta sentire di nuovo sul budget della festa che stato tagliato del 10% a 2,7 milioni di euro, dopo essere stato 'congelato' nel 2010. "Nonostante tutto -ha assicurato il neo sindaco Enrique Maya- il divertimento non ne risentira'". I 200 mila abitanti della citt vicina ai Pirenei in questi giorni si sono moltiplicati con l'arrivo dei turisti e degli appassionati della festa che, stando ai calcoli della Camera di commercio, garantir intorno ai 75 milioni di euro di entrate alle casse comunali.

Come ogni anno, i pi seguiti saranno gli otto 'encierros', le corse mattutine davanti ai tori, quando centinaia di persone correranno verso la piazza, vestite di bianco con il fazzoletto rosso al collo, inseguite per le strette stradine da sei tori e due branchi di manzi.

Le immagini di quest'anno faranno il giro del mondo perch sono oltre 600 i giornalisti accreditati, anche per la coincidenza del 50mo anniversario della morte, lo scorso 2 luglio, di Ernest Hemingway, lo scrittore che ha descritto i 'Sanfermines' nel suo libro 'Fiesta' del 1926.

Ma non tutti sono d'accordo con gli 'encierros' mattutini e le corride che si svolgono in serata nella 'plaza de toros', primi fra tutti gli animalisti. L'associazione 'AnimaNaturalis', per esempio, domenica scorsa ha inscenato una manifestazione di protesta nel centro di Pamplona.

Durante la 'Fiesta', ogni giorno migliaia di persone corrono davanti ai tori e la domenica il numero dei partecipanti raddoppia. Da 1922 hanno perso la vita in queste folli corse 15 persone e 370 sono stati i feriti, lievi nella maggioranza dei casi. Negli ultimi anni sono aumentati i controlli ed stata rafforzata la sicurezza. Agenti di polizia controlleranno i percorsi ogni giorno e gli ingressi alla corsa si sono ridotti con il passare degli anni, per evitare la partecipazione di persone sotto effetto dell'alcol che si beve a fiumi durante tutti e nove i giorni della manifestazione.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa