Ancora di fatto ai domiciliari i due principali leader dell'opposizione, Moussavi e Karroubi

Proteste contro il regime in Iran, ucciso un dimostrante. Arrestata figlia di Rafsanjani

(Xinhua)  (Xinhua)
ultimo aggiornamento: 20 febbraio, ore 17:34
Teheran - (Adnkronos/Ign) - Manifestanti in piazza contro il regime.In migliaia gridano "morte al dittatore". La polizia lancia lacrimogeni, forze di sicurezza picchiano la folla con bastoni


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Teheran, 20 feb. (Adnkronos/Ign) - Un manifestante sarebbe rimasto ucciso oggi a Teheran durante le manifestazioni di protesta contro il regime che si sono tenute in varie parti della citt. Lo riferiscono siti dell'opposizione, affermando che l'uomo stato ucciso in piazza Haft-e-Tir. Altri siti, rilanciati dal sito israeliano Ynet news, parlano di cinque feriti in proteste a Shiraz.

La figlia dell'ex presidente iraniano Ali Akbar Hashemi Rafsanjani, Faezeh, stata arrestata mentre partecipava alle proteste. Lo ha reso noto l'agenzia stampa iraniana Irna.

La corrispondente della Cnn Reza Sayah ha riferito tramite Twitter di aver visto forze di sicurezza che picchiavano con dei bastoni una quindicina di manifestanti in piazza della Rivoluzione. Altri quattro manifestanti, ha aggiunto, sono stati arrestati. La Bbc in farsi parla di spari nella zona di Abbas Abad nella parte settentrionale di Teheran. Siti dell'opposizione raccontano anche di scontri con le forze di sicurezza a piazza Vali Asr, dove migliaia di persone gridavano "morte al dittatore".

La polizia ha lanciato anche lacrimogeni. Le manifestazioni si sono svolte in almeno quattro luoghi separati della capitale, compreso davanti alla sede della televisione di Stato, ritenuta uno dei principali organi di propaganda del regime. Ai media stranieri presenti a Teheran proibito riferire delle proteste.

Intanto i due principali leader dell'opposizione, Mir-Hossein Moussavi e Mehdi Karroubi, continuano a trovarsi di fatto agli arresti domiciliari. Il sito di Moussavi riferisce che il governo sta pensando di costruire una sorta di "muro d'acciaio" attorno alla residenza dello stesso Moussavi a Teheran.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa