E' il quinto giorno di violenze

Rogo Corano, assalto a uffici dell'Onu. Spari a Kabul, uccisi due consiglieri Usa

(foto Esercito)(foto Esercito)
ultimo aggiornamento: 25 febbraio, ore 17:49
Kunduz - (Adnkronos) - Ancora una giornata di proteste per il rogo di copie del Corano avvenuto in una base americana: morti e feriti. Talebani rivendicano l'uccisione dei due americani. Nato ritira il personale dai ministeri di Kabul. Presidente Karzai invita a 'evitare violenze'. A Kunduz, un ufficio delle Nazioni Unite stato dato alle fiamme (VIDEO)


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Kunduz, 25 feb. (Adnkronos) - Quinto giorno di proteste in Afghanistan per le copie del Corano bruciate in una base militare americana. Anche oggi si registrano violenze e scontri tra manifestanti e forze dell'ordine con morti e feriti in diverse aree del Paese. A Kabul due consiglieri militari stranieri sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco in una sparatoria avvenuta al ministero dell'Interno.

A perdere la vita nella capitale due ufficiali della Nato, due americani stando alla Cnn. Secondo una fonte del dicastero, coperta da anonimato e citata dall'agenzia di stampa Xinhua, i due sono stati uccisi da un agente della polizia afghana. La Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) in una nota conferma l'uccisione di due militari della missione. Nel comunicato si legge che ''secondo le prime informazioni, un individuo'' ha sparato contro membri Isaf, uccidendo due militari. Conferme sono arrivate anche dal ministero dell'Interno afghano. Stando ai media afghani i due sono stati uccisi dopo un diverbio.

Pi tardi arrivata la rivendicazione dei Talebani. Secondo quanto riferito da al-Jazeera, i Talebani affermano che l'attacco stato compiuto per rappresaglia dopo la notizia delle copie del Corano bruciate. Due giorni fa i seguaci del mullah Omar avevano esortato gli afghani a ''colpire le basi militari delle forze di invasione e i loro convogli'', incoraggiando a ''colpire e uccidere'' gli stranieri.

Come misura precauzionale tutto il personale della Nato in servizio nei ministeri di Kabul stato richiamato. Lo ha deciso il generale John Allen, comandante delle truppe Usa in Afghanistan e della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza, stando a quanto riferisce la Bbc. Intanto, un portavoce dell'ambasciata britannica a Kabul ha detto che tutti i civili britannici sono stati ritirati dai ministeri in quella che per ora considerata una misura temporanea.

Vittime si contano anche nel resto del Paese. Il bilancio, riporta Bbc, di almeno sei afghani morti e decine di feriti. A Kunduz, nel nord del Paese, un'ala di un ufficio delle Nazioni Unite stata data alle fiamme e tre persone sono rimaste uccise quando la polizia ha aperto il fuoco contro la folla di dimostranti vicino al compound delle Nazioni Unite. Tra i feriti ci sono anche tre agenti.

Gli altri tre morti, invece, si registrano nella provincia di Logar, a sud della capitale Kabul, dove ci sono stati scontri tra polizia e manifestanti.

Violenze anche nella provincia orientale di Laghman, dove una folla inferocita ha tentato di assaltare la sede del governatorato. Almeno dieci i feriti. I manifestanti, ha spiegato Jamyatullah Hameedi, vice governatore di Laghman, “hanno scatenato una sassaiola contro la polizia e contro la sede del governatorato”.

Dal canto suo il presidente afghano Hamid Karzai ha inviato gli afghani a ''evitare di ricorrere alla violenze e danneggiare propriet pubbliche''. ''Ribadendo che le manifestazioni pacifiche sono un diritto della popolazione - si legge in una nota - il presidente invita i dimostranti a evitare di ricorrere a qualsiasi tipo di violenza e danneggiare le propriet pubbliche, esprimendo piutttosto i loro sentimenti in modo pacifico''. In cinque giorni di proteste e violenze in Afgahnistan si contano pi di 30 morti.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa