Cancellato il suo profilo

Squarta un gatto e mette le foto su Facebook, la rete insorge contro una 15enne

ultimo aggiornamento: 04 dicembre, ore 16:51
Ankara - (Adnkronos/Aki) - La ragazzina di Yalova, nei pressi di Istanbul, munita di guanti da chirurgo e di coltello da cucina mostra con orgoglio e aria soddisfatta i resti del cucciolo che ha ucciso e fatto a pezzi. Alla polizia ha confessato di adorare Satana
commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Ankara, 4 dic. - (Aki/Ign) - Divisa da scolaretta, frangetta curata, viso paffuto da adolescente. Si presenta cos Zerrin S., la 15enne turca che ha postato sulla sua pagina di Facebook le foto di un gatto squartato scatenando un vero e proprio caso, non solo in Turchia. Nelle immagini, infatti, la ragazzina di Yalova, nei pressi di Istanbul, munita di guanti da chirurgo e di coltello da cucina, mostra con orgoglio e aria soddisfatta i resti del cucciolo che ha ucciso e fatto a pezzi. In tutto una ventina di foto che mostrano gli arti e gli organi dell'animale e la stessa Zerrin con in una mano la met superiore del corpo del micio.

I primi a sollevarsi contro la 'bravata' della quindicenne sono stati gli utenti di Facebook, che hanno cominciato a scambiarsi messaggi di condanna e ribrezzo e a creare gruppi per prendere posizione contro il gesto crudele. Il tam tam si allargato oltre i confini nazionali, tanto che in Italia si contano gi due gruppi anti-Zerrin. Della vicenda hanno cominciato ad accorgersi i media del paese, tra cui 'Internethaber', che hanno rilanciato sui loro siti le terribili immagini, salvo poi eliminarle in seguito alle proteste degli utenti.

In ultimo arrivato l'intervento della polizia che, spinta dalla protesta sul web, si recata a casa della ragazzina. Zerrin non ha avuto problemi ad ammettere la paternit del gesto e, messa sotto pressione, ha anche confessato di far parte di una setta satanica, come prova una foto in cui il corpo del gatto massacrato giace al centro di un simbolo di Satana. Non si hanno notizie di provvedimenti contro la 15enne, ma il suo profilo scomparso da Facebook, dove decine di utenti continuano a iscriversi ai gruppi che condannano la sua bravata.

pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
non ci sono tag per la questa notizia, prova con la ricerca
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa