Ancora sconosciuti i motivi degli attentati

Strage in Norvegia, sono oltre 90 i morti. Confessa il 32enne: "Un atto necessario"

(Xinhua)  (Xinhua)
ultimo aggiornamento: 24 luglio, ore 10:04
Oslo - (Adnkronos/Ign) - Sette le vittime dell'ordigno esploso in citt, sull'isola sono rimaste uccise 85 persone. Almeno 20 feriti in gravissime condizioni. Il centro di Oslo presidiato dai militari. Fermato dalla polizia un norvegese cristiano fondamentalista: accusato di terrorismo, luned comparir davanti al giudice. Si indaga su possibili complici. Il cordoglio di Napolitano. La Farnesina: ''Al momento nessun italiano risulta coinvolto'' (VIDEO 1 - 2)


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Oslo, 23 lug. (Adnkronos/Ign) - L'uomo arrestato sull'isola di Utoya ha confessato di aver sparato contro i giovani presenti al campo estivo laburista, ma non ha spiegato i motivi del suo gesto. Lo ha reso noto la polizia norvegese, spiegando che al momento della cattura il sospetto aveva con se' due armi da fuoco, una delle quali automatica. Le autorit hanno parlato di interrogatorio "difficile" anche se il sospetto si e' mostrato disposto a parlare. Luned verr portato davanti al giudice.

I media norvegesi hanno identificato l'arrestato come Anders Behring Breivik, 32 anni, norvegese legato agli ambienti dell'estrema destra anti-islamica. La polizia ha inoltre riferito che l'uomo, fermato a seguito della sparatoria, sospettato di essere responsabile anche dell'autobomba che poco prima ha sconvolto il centro di Oslo.

All'interno degli edifici danneggiati dall'esplosione vi sono ancora corpi, o forse parti di corpo. Lo ha detto ai giornalisti il capo della polizia norvegese, Sveinung Sponheim, confermando che lo scoppio stato causato da un'autobomba. Il recupero reso difficile dal fatto che gli edifici sono troppo instabili e pericolosi per entrarvi e che vi sono ancora esplosivi non disinnescati.

Il secondo dei due diversi attentati che hanno sconvolto la Norvegia - la sparatoria sull'isola di Utoya, seguita all'esplosione nella zona centrale di Oslo che ha provocato sette morti - rende ancora pi tragico il bilancio: i morti sono almeno 85 e il numero delle vittime potrebbe salire ancora. La polizia infatti alla ricerca di corpi sull'isola e nelle acque circostanti, dal momento che molti giovani, per sfuggire ai colpi dell'assalitore, hanno cercato rifugio tra i cespugli o tentato di fuggire a nuoto.

Secondo quanto ha reso noto l'organizzazione svedese Expo, Breivik si era registrato nel 2009 su 'Nordisk', un forum su Internet tenuto da neonazisti svedesi. Al Forum sono iscritte circa 22mila persone che discutono di temi come il "il potere della razza ariana bianca" e di strategie politiche contro la democrazia.

Intanto la paura non accenna a finire: i media norvegesi hanno infatti riferito di un allarme bomba oggi pomeriggio nel centro della citt. La polizia ha evacuato l'area intorno a Solli Plass, una piazza della capitale. Secondo quanto riferisce il tabloid 'VG', le forze dell'ordine si sono attivate per la presenza di un pacco sospetto lasciato da una persona nei pressi di un caff.

Sono inoltre venti i feriti in condizioni gravissime che si trovano ricoverati nell'ospedale universitario di Ulleval, nella capitale norvegese. Lo ha riferito al quotidiano 'Aftenposten' il primario Pal Aksel Naess. C' poi un'altra decina di feriti in condizioni gravi.

Alla tragedia, in queste ore si aggiunge poi il dramma di quei genitori che ancora non sanno se i figli sono sopravvissuti alla sparatoria sull'isola, dove si trovavano circa 500-600 giovani. Alcuni risultano dispersi, per questo proseguono le ricerche da parte della polizia.

Intanto dalla Farnesina riferiscono che al momento nessun italiano risulta coinvolto. L'Unit di crisi del ministero degli Esteri in stretto contatto con l'ambasciata d'Italia a Oslo, che a sua volta in contatto con le autorit norvegesi. In queste ore vengono effettuate anche ricerche dirette negli ospedali per verificare la presenza di nostri connazionali. Verifiche che proseguiranno finch le autorit di Oslo non scioglieranno la riserva sul coinvolgimento di cittadini stranieri negli attacchi.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Esteri
commenta commenta 0    invia    stampa