Sator specializzato in investimenti industriali in un orizzonte di medio-lungo periodo

Finanza, il fondo Sator e Banca Profilo: la 'rivincita' di Matteo Arpe

Matteo Arpe (Adnkronos)  Matteo Arpe (Adnkronos)
ultimo aggiornamento: 11 marzo, ore 18:27
Roma - (Adnkronos) - L'ex ad di Capitalia ed ex enfat prodige della finanza italiana al timone del fondo Sator, ha acquisito Banca Profilo e, passo dopo passo, sta tornando con la sua squadra a ritagliarsi un ruolo di peso


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 11 mar. (Adnkronos) - Ha giocato a testa alta, pur perdendola, una delle battaglie pi dure che si sia mai consumata al vertice di una istituzione finanziaria, quella con l'allora presidente di Capitalia Cesare Geronzi. Poi ha incassato una lauta liquidazione e l'ha reinvestita in una scommessa che pu dirsi gi vinta. Oggi Matteo Arpe, ex ad della banca romana ed ex enfat prodige della finanza italiana, al timone del fondo Sator, ha acquisito Banca Profilo e, passo dopo passo, sta tornando con la sua squadra di manager fedeli a ritagliarsi un ruolo di peso.

L'obiettivo vero quello di riportare la finanza a Roma, senza per questo dover scendere a patti con la politica. Sator, dal latino 'il seminatore', fondato nel 2007, pu contare sulla presidenza illustre dell'ex presidente della Consob Luigi Spaventa. Ha sede a Roma e uffici a Milano e Londra ed specializzato in investimenti industriali in un orizzonte di medio-lungo periodo. Opera nei settori del Private Equity, Public Equity e Real Estate con una filosofia di investimento in tutti i settori di natura aziendale e manageriale.

Emblematica l'operazione Banca Profilo. L'istituto era fortemente in difficolt per le perdite accumulate nella finanza strutturata. Il salvataggio, avviato nel 2009, ha portato all'ingresso di Sator come azionista. Arpe ha ricapitalizzato la banca, ha sostanzialmente abbandonato la finanza e l'ha riposizionata nel private banking, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti: raccolta quasi raddoppiata e una forte strategia di crescita. Banca Profilo anche advisor del ministero dello Sviluppo Economico per la privatizzazione di Tirrenia.

Con altrettanta convinzione Arpe ha deciso di investire nell'editoria, lanciando insieme ad altri soci di rilievo, dalla famiglia Moratti alla Banca popolare di Vicenza, Lettera43, il quotidiano online diretto da Paolo Madron. Le nuove avventure, comunque, non distolgono Arpe dalla sua politica dei piccoli passi, lontano, per scelta, dai riflettori.

Prima ancora dell'acquisto di Banca Profilo, Sator ha mosso passi importanti nell'immobiliare. Prima c' stata l'acquisizione del 40% di Baglioni Hotels, un'operazione costata a Sator 24 milioni che prevede la quotazione in Borsa della catena. Poi stata la volta della costituzione di un fondo immobiliare insieme alla Cassa Nazionale del Notariato. La Sgr, con sede ovviamente a Roma, per il 90% in mano a Sator e si occupa di real estate e gestisce il ricco patrimonio immobiliare notarile, per la maggior parte nella Capitale.

Di spicco anche gli ingressi nel capitale che hanno rafforzato Sator. La Fondazione Roma di Emmanuele Emanuele, che gestisce un patrimonio di 1,6 miliardi, ha acquisito l'1,1% del fondo. Ingresso illustre anche quello di Luigi Berlusconi, figlio 23enne del Cavaliere, al quale Arpe ha fatto da tutor ai tempi di Capitalia.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Finanza
commenta commenta 0    invia    stampa